8 dicembre 2016

Ardea – Modifiche orari Cotral: il sindaco scrive lettera a presidente Colaceci

Il sindaco di Ardea Luca Di Fiori ha scritto una lettera al presidente di Cotral, Amalia Colaceci, sollevando le criticità della comunità di Ardea in merito al taglio delle linee dei bus extraurbani. “La modifica degli orari del Cotral a partire dallo scorso 7 gennaio ha colpito duramente i cittadini di Ardea – ha scritto il primo cittadino – Oltre ad aver tagliato fuori gli abitati di Tor San Lorenzo, Nuova Florida e Centro Storico, soprattutto nel fine settimana (come sa, si tratta di una zona a vocazione turistica che invece dovrebbe avere un interesse diverso), molti pendolari lamentano disservizi continui anche nei giorni feriali. Negli scorsi mesi vi avevamo presentato le nostre proposte: abbiamo rimodulato il trasporto urbano per sostenere l’extraurbano ma siamo in attesa di una vostra riconvocazione per cercare di capire come definire l’intera questione. Ardea paga forse più di ogni altro Comune del Lazio il costo della riorganizzazione: è una città di 50mila abitanti (dunque, non è un piccolo borgo rurale) i cui servizi si trovano negli agglomerati urbani più vicini, come Aprilia, Pomezia, Roma, Albano, Anzio”. Il sindaco ha scritto al presidente di Cotral dicendo di che il Comune è “a disposizione per cercare di ottimizzare, rivedere, riorganizzare, per fare in modo che le esigenze aziendali di Cotral possano andare più incontro a quelle della nostra comunità”. L’amministrazione, alcuni mesi fa, incontrò la stessa Colaceci alla quale fece alcune richieste per migliorare il servizio di trasporto (anche grazie al processo partecipativo realizzato con i cittadini e le associazioni che ha visto rimodulare il trasporto urbano): tra queste, il prolungamento dei capilinea da Ardea a Tor San Lorenzo, la realizzazione di una linea diretta ai Castelli Romani e una maggior frequenza di collegamenti lungo via Laurentina. Il sindaco ha chiesto un appuntamento con il presidente di Cotral per cercare di individuarne le soluzioni.