5 dicembre 2016

Futsal – Serie B, Lido di Ostia Futsal, il dg Salvi: “A Saviano vinta una gara da cardiopalma”

Il Lido di Ostia Futsal ha vinto la “pazza” gara sul caldissimo campo del Città di Carnevale Saviano. Un 8-7 firmato dal tris di Gentile, dalle doppiette di Grassi e Mati (autore dei gol decisivi dopo il 7-6 locale) e dalla rete di Fred. «Una gara vietata ai deboli di cuore – sorride il direttore generale Lorenzo Salvi – in cui siamo stati quasi sempre avanti senza però dare l’idea di gestire saldamente il vantaggio. Il Saviano, nonostante fosse in emergenza, ha messo in campo lo spirito giusto e una grande forza di volontà, mentre noi abbiamo commesso tanti errori soprattutto su quella fase difensiva che è un punto di forza del lavoro di mister Matranga. A 3’32’’ dal termine ci siamo trovati sotto, ma abbiamo reagito ancora una volta col portiere di movimento che il mister ha lasciato sul 7-7 così come accaduto in precedenza a Eboli. E di nuovo il campo gli ha dato ragione». Il Lido di Ostia è volato al terzo posto solitario. «Un piazzamento di classifica interessante soprattutto in ottica-qualificazione alla Coppa Italia – rimarca Salvi – Ma si tratta di un risultato frutto del duro lavoro che questo gruppo sta facendo da tre mesi e anche degli “schiaffoni” presi contro Capitolina e Palombara. Se dovessimo credere di essere terzi perché siamo più bravi degli altri, allora il rischio di rimediare altre figuracce crescerebbe». Il direttore generale del Lido di Ostia tiene poi a fare una sottolineatura. «Nel momento in cui eravamo stati inseriti in questo girone, si era subito parlato di difficoltà ambientali legate alle trasferte. Noi abbiamo giocato a Salerno, Eboli e sabato a Saviano e siamo sempre stati accolti splendidamente dalle società ospitanti, trovando tifosi molto caldi, ma correttissimi: questa è una cosa che va rimarcata per cancellare sciocchi luoghi comuni». Intanto sabato per il Lido di Ostia ci sarà un’altra delicata sfida. «Ospiteremo l’Orte che è sicuramente un’ottima squadra, al di là del risultato negativo ottenuto in casa contro l’Isernia. Tra l’altro dovremo giocare al PalaDanubio di Fiumicino per l’indisponibilità del PalaDiFiore: giocheremo su un campo più piccolo e questo ci potrebbe penalizzare, dovremo scendere in campo con la massima concentrazione».