5 dicembre 2016

Ad Adria finale di stagione entusiasmante per la Melatini Racing

 

Quello di Adria per la Melatini Racing è stato un finale di stagione straordinario, entusiasmante, in cui non si sono risparmiate le emozioni. Un epilogo che si è tradotto con la vittoria messa a segno in Gara 1 nella RS Cup da Davide Nardilli (prima affermazione nella serie del pilota pugliese) dopo che il suo compagno di squadra Nicholas Comito Viola si era messo in luce in qualifica conquistando la superpole. Ma anche con il titolo Rookie della Clio Cup Italia conquistato con il giovane Alfredo De Matteo, già due volte quest’anno sul gradino più alto del podio.

Sul circuito rodigino il fine settimana, come già detto, era iniziato con Comito Viola autore del miglior tempo nella qualifica della RS Cup e poi davanti a tutti anche nella sessione della superpole, subito tallonato da Nardilli, in ritardo di soli 197 millesimi, che aveva pertanto consentito alla Melatini Racing di monopolizzare la prima fila dello schieramento di Gara 1.

Una Gara 1 che ha visto Nardilli portarsi subito al comando, con Comito Viola secondo. Il campano ha successivamente perso una posizione, pur rimanendo pienamente in lotta per la leadership. Peccato però che dopo alcune tornate, a causa di un problema, sia volato fuori alla staccata in fondo al rettilineo. Safety-car e fine del weekend per Comito Viola, costretto a non potere difendere il secondo posto nella classifica generale del monomarca riservato alle Renault Clio 2 litri aspirato e alla fine terzo in campionato. Per Nardilli è arrivata viceversa la sua prima affermazione. Un successo che inseguiva da tempo e che, per una serie di circostanze, gli era sempre sfuggito. Ma non è tutto, perché il veloce pugliese è stato nuovamente grande protagonista, avviandosi questa volta dalla pole e conquistando un secondo posto con cui ha concluso al meglio questo 2015. Da segnalare, sempre nella RS Cup, l’11° posto conquistato in Gara 1 da Massimiliano Ciocca, sempre con una vettura gestita dalla squadra di Simone Melatini.

Dalla felicità per la vittoria di Nardilli a quella per il titolo Rookie conquistato da De Matteo nella Clio Cup Italia. Il siciliano nelle qualifiche era riuscito a stabilire il settimo responso cronometrico, precedendo di due posizioni sulla griglia di Gara 1 il suo compagno di squadra Massimo Ferraro. E proprio quest’ultimo, sempre in Gara 1, si è messo particolarmente in luce risalendo sesto, con De Matteo che in questa occasione ha terminato nono portando a casa due punti importanti.

In Gara 2 è stata però una “botta” ricevuta nella bagarre del primo giro a fermare anzitempo Ferraro, messo subito fuori dai giochi per la rottura del radiatore. Per De Matteo il decimo posto e ancora un punto, nonché la certezza del titolo riservato agli esordienti.

About Emanuele Bompadre 8227 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.