Futsal – Sera A2, Futsal Isola, Catanzaro KO!

Rubei raggiunge i giallorossi. Marcelinho, Mentasti e Moreira regalano altri tre punti alla squadra di Fiumicino. In Calabria finisce 4-1

Quattro a uno Isola, Catanzaro ko. Un sogno. Al Pala Sant’Elia volano solo gli Oranje. Partita assurda, giocata sempre a duemila. La Banda Rufo (ancora in tribuna per squalifica mister Angelini) alla seconda si scopre grandissima. Sei punti in classifica, Augusta e Catanzaro messe in fila. Solo due settimane fa sarebbe stato un azzardo.

LA PARTITA L’Isola gioca per dare continuità alla vittoria sull’Augusta, il Catanzaro per volare. Per i giallorossi esordio nello splendido Pala Sant’Elia e aspettative a mille. Per gli Oranje prova di maturità davanti a una delle squadre più forti del campionato. Rufo ritrova Mentasti. Zoppo invece rimane a Fiumicino per squalifica. In campo oltre all’ex Lazio vanno Lutta, Djelveh, Bastianelli, Arribas, Rubei, Basile, Moreira, Marcelinho, Mongelli, Emer e due giovani Mazzuca e Gentile. Catanzaro con Barbera, Salomao, Iozzino, Osvaldo, Egea, Mazzei, i due Frustace, Pugliese, Calabrese, Hugo e Jose.

I ritmi sono subito alti, i calabresi provano a fare la partita. L’Isola tiene botta e non rischia nulla. L’equilibrio è massimo. Lo sbloccano al quarto e spiccioli i giallorossi: cambio lento per gli Oranje, i padroni di casa sfruttano la superiorità e Osvaldo la insacca. Uno a zero. La Banda Rufo prende lo schiaffo ma non accusa. L’Isola gioca e al minuto 10.56 trova il pari. Lutta sulla sinistra mette il turbo e scarica al centro dove sbuca Rubei che infila Barbera: uno a uno e secondo gol consecutivo per la ‘leggenda’. I primi venti finiscono lì.

Nel secondo i ritmi si alzano ed esce l’Isola che sembra averne di più. Minuto 6.49, rilancione di Basile, Moreira la tocca per il taglio di Marcelinho: gol e vantaggio Isola. Il Catanzaro si butta in avanti ma combina poco. Mister Lombardo prova il portiere di movimento. Gli Oranje si chiudono, soffrono e passano con Mentasti (gol al debutto per l’ex Lazio) a cui Angelini e Rufo regalano una nuova vita da ultimo. I giallorossi non mollano e le tentano tutte. Moreira imita Mentasti e manda i titoli di coda a dieci secondi dalla sirena. Catanzaro uno, Isola quattro. Bello così.

CATANZARO C5 STEFANO GALLO – FUTSAL ISOLA 1-4

CATANZARO C5 STEFANO GALLO: Barbera, Salomao, Iozzino, Osvaldo, Egea, Frustace L., Pugliese, Frustace F., Calabrese, Vìtor Hugo, TJ, Mazzei. All.: Lombardo

FUTSAL ISOLA: Basile, Mentasti, Rubei, Lutta, Marcelinho, Emer, Djelveh, Arribas, Moreira, Mazzuca, Mongelli, Gentile. All.: Angelini (squalificato, in panchina Rufo)

ARBITRI: Nitti e Tessa di Barletta (cron. De Falco di Catanzaro)

MARCATORI: pt 4’31’’ Osvaldo (CZ), 10’56’’ Rubei (I); st 06’49’’ Marcelinho (I), 14’35’’, 19’56’’ Moreira (I)