11 dicembre 2016

Atletica Leggera – Ancora edizione d’oro per la RomaOstia 2016

In attesa di conoscere quali saranno le new entry del 2016, ormai dal 2012 la RomaOstia si attesta nel novero delle “gare d’oro” insieme alle blasonatissime maratone di New York, Boston, Londra, Berlino, oltre alle italiane Milano, Venezia e Roma ed alle mezze maratone di Lisbona e Bogotà e ad alcune delle gare di dieci chilometri o distanze spurie, ma comunque di corsa su strada, tra le più famose e apprezzate al mondo.

“Da quattro anni a questa parte facciamo una grande fatica a garantire gli alti standard richiesti dalla Iaaf raggiunti dopo più di quarant’anni di esperienza” ha dichiarato l’ideatore della manifestazione Luciano Duchi, “se da un lato sono aumentati moltissimo i costi di gestione dell’evento, dall’altro è sempre più difficile trovare sponsor e partnership”. “Per questo prima di tutto voglio ringraziare chi ha creduto e sta credendo nella RomaOstia sponsorizzando la manifestazione ed affidandoci la promozione del proprio brand, in primis il nostro sponsor tecnico adidas”, ha continuato Duchi, “nel 1974 non pensavamo di arrivare ad organizzare un evento di tale portata. Avevamo sicuramente un grande entusiasmo ma nessuno ci avrebbe mai scommesso: oggi la RomaOstia è una delle espressioni del significato più puro della disciplina sportiva: passione, energia ed entusiasmo”.

“Passione, energia ed entusiasmo sono i sentimenti che animano uno straordinario comitato organizzatore, motivato a cercare ogni anno di essere migliore dell’edizione precedente “ dice Laura Duchi, coordinatore generale dell’evento. “ Chi organizza condivide con i partecipanti la passione per questo sport. Sono certa che questo sia uno dei segreti del successo della Romaostia

La IAAF Gold Label premia, con tre livelli (Gold, Silver e Bronze), le gare di corsa su strada secondo la qualità tecnica della manifestazione e la tipologia di servizi che vi ruotano intorno. Il primo elemento, fondamentale per l’ottenimento dell’etichetta d’oro, è la presenza di un parterre di elite runners di riconosciuto livello tecnico mondiale, oltre ovviamente alla partecipazione di un grande numero di amatori. Il secondo elemento è la garanzia di servizi di primissimo livello, a partire dall’ospitalità e dall’accoglienza alberghiera degli atleti internazionali fino ai servizi più tecnici come i controlli antidoping, il terzo elemento è quello della comunicazione e della diffusione mediatica della manifestazione. Su tutti i punti la RomaOstia è stata ampiamente promossa.

Già il record 5000 iscritti al 30 settembre! – numeri alla mano, per l’edizione 2016 che si correrà il 13 marzo, sono già 5000 gli atleti che hanno perfezionato la loro iscrizione alla gara, assicurandosi il pettorale. Non era mai successo in passato che con cinque mesi di anticipo le iscrizioni fossero già arrivate a quota 5000: “questo primo record di adesioni conferma l’affetto di tanti runners che con largo anticipo, e risparmiando anche diversi euro, si sono già assicurati il loro pettorale per la mezza maratona più amata” ha detto ancora Luciano Duchi “se i numeri dovessero continuare a salire con questo trend – tra l’altro 1200 iscritti sono stranieri – saremmo costretti ad arginare le iscrizioni prevedendo la chiusura anticipata al raggiungimento dei 15mila iscritti”. “Il tutto sempre a tutela e nell’interesse dei partecipanti”, ha concluso il Patron della gara, “L’edizione 2016 sarà l’edizione dell’anno olimpico e la quarantaduesima della nostra storia, poi si correrà a ridosso della primavera come nel 1974: per questo sono convinto che sarà ancora un grande successo”.

Iscriversi alla RomaOstia è semplice: basta collegarsi a www.romaostia.it e seguire la semplice procedura online.