10 dicembre 2016

Fiumicino – Multe, Quadrini: “Su 180 mila solo il 5% già pagate”

 

“Non consta a me fare polemiche ma solo dare risposte a chi le chiede, siano essi singoli cittadini o rappresentanti di associazioni e/o comitati, soprattutto quando si fanno affermazioni imprecise o addirittura false.
Ho già chiarito, e sono pronto a rifarlo di nuovo, che le multe recapitate da Equitalia, riferite agli anni 2010 e 2011 e lavorate in quegli anni che risultano non pagate sono circa 180.000. Di queste 180.000, alcune, e sono circa il 5%, per errore sono state inviate ma erano state pagate. Cosa è successo? Nel 2010 e 2011 sono stati acquisiti i bollettini di pagamento dalle poste in maniera informatica, evidentemente qualche file non si è agganciato e ciò ha determinato questo errore.
Ribadisco che si tratta di un errore valutabile nel 5% e non come affermato “la maggior parte delle cartelle erano state pagate”. Quindi quella affermazione è totalmente inesatta.
Altra questione: si afferma “i soldi che indebitamente sta incassando la Fiumicino Tributi come vengono registrati in bilancio?”. Il sig. Severini, che è stato fino a poco tempo fa consigliere comunale, in primis dovrebbe sapere che la Fiumicino Tributi non incassa alcuna multa. Infatti l’incasso viene effettuato direttamente dalle casse comunali ed in secondo luogo non vi è alcun incasso “indebito”. Infatti se un cittadino ha pagato, rivolgendosi direttamente ai nostri uffici o inviando tramite mail o fax copia del pagamento effettuato e copia della cartella esattoriale, avrà lo sgravio. Inoltre per coloro che hanno smarrito la ricevuta di pagamento, facciamo le verifiche di ufficio, infatti non ci risulta che qualcuno abbia pagato senza essersi prima accertato.
Voglio rassicurare che, onde evitare altri errori per il futuro, noi, insieme al Comune abbiamo attivato un nuovo servizio messo a disposizione di Poste Italiane che ci permette un incrocio permanente.
Il sottoscritto, pur non ricoprendo alcun ruolo negli anni 2010/2011 all’interno di Fiumicino Tributi, ha comunque ufficialmente chiesto scusa ai cittadini per questo errore.
Ribadisco che quando si lavora si possono commettere errori, questo è umano, non esiste la perfezione, se non quella divina, sono impegnato insieme all’Amministrazione comunale a far in modo che gli errori siano sempre minori e soprattutto, quando si verificano gravino il meno possibile sui cittadini.
Colgo l’occasione per ringraziare i cittadini che si recano presso i nostri uffici, per la loro pazienza e comprensione e nel contempo i lavoratori della Fiumicino Tributi che in questi giorni stanno lavorando con dedizione, sacrificio e in alcuni casi rinunciando anche alle ferie. Per motivi di chiarezza ulteriore allego alla stampa una foto dei nostri uffici siti in Piazza Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, 10.
Infine, ritengo doveroso, che una società che svolge questi servizi, tenga informati i cittadini sia delle scadenze e sia delle novità normative e regolamentari”.

About Emanuele Bompadre 8294 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.