4 dicembre 2016

Anche i pannelli solari ‘soffrono il caldo’. E la produzione scende del 10%

Dopo i danni a culture e allevamenti, ora anche le lastre specchiate degli impianti fotovoltaici hanno risentito delle elevate temperature raggiunte in queste settimane. I pannelli solari infatti ‘soffrono il caldo’, ed è così che si determina un calo nella produzione: in questa torrida estate 2015 -con massime che non si registravano da 150 anni- è stata del -10%.

Ma non è solo l’intensità dei raggi solari a inibire le celle interne ai pannelli. Anche la cappa di calore e umidità che fa aumentare la foschia nell’atmosfera provoca una riduzione del livello di soleggiamento, e quindi dei raggi catturati dagli impianti.

Problemi anche per le centrali nucleari: a spiegarlo è Avvenia, una società impiegata nel settore dell’efficientamento energetico. Per il raffreddamento delle centrali si impiega l’acqua dei corsi naturali. Se il caldo torrido fa innalzare anche la temperatura di quelle acque, però, questo processo viene inficiato, costringendo a una riduzione forzata della produttività degli stabilimenti stessi onde evitare di incorrere in gravi problemi tecnici.
Fonte: agenzia dire

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5930 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.