11 dicembre 2016

Gaeta Jazz Festival 2015: il grande jazz ancora protagonista nella città del Mito, dell’Arte e del Mare

Dopo il clamoroso successo delle passate edizioni, ritorna, tra i protagonisti dell’estate nel Golfo, il Gaeta Jazz Festival, organizzato dall’Associazione Armonia International Foundation of Arts, in collaborazione con il Comune e la Scuola Nautica della Guardia di Finanza. A partire dal 24 luglio p.v e fino al 29 agosto 2015, nella città del Mito dell’Arte e del Mare, in diverse location dei centri storici Sant’Erasmo e Porto Salvo, risuoneranno le note del grande Jazz nazionale ed internazionale.

Gaeta Jazz Festival 2015 è stato presentato nella conferenza stampa, svoltasi questa mattina nell’aula consiliare del palazzo comunale,  dal Sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano, dall’Assessore alla Cultura Francesca Lucreziano, dal collaboratore del Primo Cittadino delegato ai Grandi Eventi, Dino Pascali, dal Comandante della Scuola Nautica della Guardia di Finanza – Gaeta Col. Quirino Cera, dal Presidente dell’Associazione Armonia Roberto Sasso e dal Direttore Artistico Fabio Sasso.

Nove gli spettacoli in programma ai quali prenderanno parte artisti diversi per formazione, provenienza e storia musicale, tutti di altissimo livello: da Roy Hargrove a James Senese, Native Dancer, Alice Ricciardi, Andrea Molinari, Marvin Parks, Ugoless & Crew, Paolo Recchia Trio, New Talent Jazz Orchestra. Un Festival che, per volontà dell’attuale Amministrazione Comunale, già dallo scorso anno, si apre alla città diffondendo le note del Jazz da punti diversi della città: Non solo Jazz al Castello (Aragonese) giunto all’VIII Edizione, ma anche a Molo Sanità (Gaeta Medievale)  e Piazza Mazzoccolo (Porto Salvo). In queste ultime due location si terranno 5  concerti tutti gratuiti.

Ancora un’edizione ricca e coinvolgenteafferma il Sindaco Mitranograzie alla passione e alla competenza dell’Associazione Armonia ed in particolare del suo Presidente Roberto Sasso.  Gaeta Festival è una manifestazione che cresce di anno in anno, alla quale la nostra Amministrazione sta dando ampi spazi  nella propria  programmazione culturale, in considerazione dell’alta qualità  degli eventi proposti e delle comprovate capacità dei suoi promotori. Ad essi va riconosciuto il merito di aver saputo cogliere la nostra idea di rompere con una tradizione di “nicchia” ed aprirsi alla città. Dal Castello Aragonese a Porto Salvo a Gaeta Medievale si diffonderanno i suoni coinvolgenti, intimi e al contempo esplosivi, del migliore Jazz internazionale. Ringrazio il Comandante della Scuola Nautica della Guardia di Finanza Col. Quirino Cera che, rappresentando in modo forte il senso di appartenenza del Corpo alla città di Gaeta, ogni anno apre i battenti dello storico sito Aragonese al Jazz al Castello, cuore del Gaeta Jazz Festival”.

Dal Colonnello Cera parole di profondo attaccamento alla città, ai suoi abitanti e all’affermata rassegna musicale: “La Scuola Nautica della Guardia  Finanza, ormai parte integrata della città di Gaeta, coglie l’opportunità offertale dal Gaeta Jazz Festival, per ricambiare l’abbraccio che riceve dai suoi abitanti, rendendo disponibili per il territorio e la popolazione, le prestigiose infrastrutture a lei affidate e che da 67 anni custodisce con appassionata cura”.

Un’operazione ben riuscita quella dell’Associazione Armoniacommenta Dino Pascalidalla logistica, al cartellone ed alla promozione: ogni tassello è stato messo al posto giusto per dare il via anche quest’anno ad un Festival del Jazz di alto profilo mondiale. Sempre al fianco di chi si impegna e lavora per la crescita, non solo culturale,  della nostra città, l’attuale Amministrazione sostiene la prestigiosa manifestazione in ogni sua fase, concretizzando una potente sinergia con i suoi organizzatori, finalizzata al successo del Festival e a rendere Gaeta capitale italiana del Jazz”.

Per l’Assessore LucrezianoGaeta Jazz Festival è il felice prodotto di un mix ben shakerato di fattori determinanti: l’entusiasmo, la passione, la competenza, la capacità problem solving (sopratutto per la questione parcheggi) degli organizzatori. Questi gli ingredienti  per un successo assicurato. Un plauso all’Associazione Armonia  il cui lavoro ed impegno, insieme a quello delle altre associazioni locali, rafforzano il senso di identità culturale del nostro territorio”. 

Un ringraziamento al Sindaco Mitrano è stato espresso dal Presidente Sasso, per aver creduto nelle potenzialità del progetto che vede impegnate ben 41 persone. Al Direttore Artistico il compito di presentare i singoli protagonisti che per l’alto valore e qualità garantiranno un’ulteriore crescita del Festival. “Grandi nomi, grande musica, grande divertimento: Roy Hargrove, James Senese, Marvin Parks non hanno bisogno di presentazioni. Tra gli altri, tutti interessanti, mi piace ricordare Alice Ricciardi che in questi giorni sta registrando a New York e Native Dancer, gruppo londinese insignito di  prestigiosi riconoscimenti europei”.

Appuntamento, dunque, al Molo Sanità il 24 luglio prossimo alle ore 21.30: di scena Andrea Molinari, uno dei maggiori talenti della nuova generazione della chitarra jazz  in Italia, sempre presente al Festival gaetano dalla sua prima edizione, e che in questo periodo collabora con Logan Richardson, tra i più innovativi giovani altosassofonisti, compositori e bandleader rivelatisi negli ultimi tempi sulla scena newyorkese.

Si ricorda che in occasione dei concerti che si terranno nella Piazza d’Armi del Castello Aragonese, oltre al tradizionale servizio di navette con partenza da Piazza Traniello  (lato via Faustina) sarà possibile parcheggiare nelle aree di sosta degli stabilimenti balneari “La Perla”, “Risorgimento” e “Sirio”, in Via Marina di Serapo, dove un servizio di shuttle bus garantirà il collegamento con il Castello ed il ritorno ai parcheggi, al termine dei concerti. Il punto di partenza delle navette sarà allestito in posizione centrale rispetto alle tre aree di sosta indicate.

About Ruggero Terlizzi 2881 Articoli
Ruggero Terlizzi è il classico nerd, tecnologia, fumetti, videogames, serie tv e tutto quello che è classificabile nella categoria. È un ottimo disegnatore e ha sempre a portata di mano un taccuino dove fare qualche schizzo. Appassionato anche di auto ha tenuto la rubrica motori su Il Tabloid Motori e da settembre gestisce la rubrica Tech su Il Tabloid.it