3 dicembre 2016

Presentato il Trofeo Scarfiotti

L’evento di questo weekend a Sarnano sarà un importante “prima” organizzativa, con il doppio impegno della quarta prova del CIVM e la quarta prova del CIVSA. Il percorso sui Monti Sibillini, tornato in veste doppiamente tricolore dal 2013, ospiterà tutto il meglio della specialità in tre intense giornate. L’impegnativo progetto, un’ulteriore gradino in ascesa della gestione di Enrico Ruffini dell’Automobile Club di Macerata e dell’Associazione Sportiva dell’AC guidata da Manuele Battistelli, ha visto piena ed entusiastica adesione dell’Amministrazione Comunale di Sarnano, come ha tenuto a precisare il sindaco Franco Ceregioli, orgoglioso di poter ospitare un evento di tale portata. Sono state oltre 200 le iscrizioni pervenute alla segreteria organizzativa per un weekend sportivo che sarà sicuramente di grande valore. La manifestazione è un evento basilare per la Provincia di Macerata, come ha riferito l’assessore allo sport Giovanni Torresi, seguito da tanti appassionati in un arco temporale di quasi mezzo secolo. Spicca su tutti il confronto davvero inedito per questa stagione tra il favorito Simone Faggioli, reduce da un en-plein europeo con quattro vittorie, contro l’agguerrito rivale Christian Merli, ed i giovani Michele Fattorini e Domenico Scola. Assieme hanno finora vinto otto gare titolate e daranno sicuramente spettacolo lungo gli 8877 metri da Sant’Eusebio a Fonte Lardina. Anche tra le storiche, grande interesse con gli assi del CIVSA che hanno apprezzato l’ingresso del trofeo Scarfiotti nel loro calendario. Stefano di Fulvio vincitore delle ultime due edizioni sarà l’uomo da battere, affiancato dal fratello minore Simone. I due dovranno vedersela con Piero Lottini, Giuliano Peroni, Roberto Turriziani.

Spicca l’adesione di otto ragazze al via, sei tra le moderne e due fra le storiche, con l’inedita presenza della milanese Rachele Somaschini che verrà seguita con particolare simpatia per il suo ruolo di testimonial per la ricerca contro la fibrosi cistica, malattia genetica della quale essa stessa è affetta. La città di Sarnano è già stata presa d’assalto dai protagonisti: l’atmosfera elettrica è incentivata dalla ritrovata passione, con la numerosa Scuderia Sarnano Corse e l’associazione Sarnano in Pista che si adopera per l’allestimento del percorso con la partecipazione di tanti giovani. Venerdi il programma prevede le verifiche sportive e tecniche, che proseguiranno sabato mattina solo per le storiche. La giornata del sabato sarà un primo vero test di quest’evento con ben quattro salite di prova. Al mattino due prove per le moderne (inizio ore 9,30) ed al pomeriggio due salite di prova per le storiche (inizio ore 14,30), seguite come sempre da tanti appassionati che hanno vissuto le prime edizioni della cronoscalata marchigiana intitolata al compianto Scarfiotti. La domenica ci saranno tre partenze. Gara1 del CIVM scatterà alle ore 9,00, ed a seguire (ore 11,00 circa) la gara CIVSA. Gara2 del CIVM prenderà il via presumibilmente alle ore 13,00 circa. Le premiazioni saranno distinte e si svolgeranno in Piazza Perfetti; i piloti delle storiche verranno premiati alle ore 14,00 circa e i piloti delle moderne alle ore 16,00 circa. La manifestazione diventa anche “digitale”: grazie alla App denominata Trofeo Scarfiotti, ideata da New Technology di Montecosaro Scalo, si potranno seguire i risultati live dei protagonisti e le news sull’evento in tempo reale.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5925 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.