7 dicembre 2016

Ladispoli – Visite andrologiche gratuite per i giovani

Invitiamo i cittadini di Ladispoli a continuare a sottoscrivere la petizione popolare organizzata dagli andrologi della Società italiana di andrologia per chiedere una proposta di legge regionale con la quale avviare uno screening di massa sulla salute andrologica sessuale e riproduttiva dei giovani maschi”.

Con queste parole il delegato ai consumatori, Angelo Bernabei, ha lanciato un nuovo appello alla popolazione di Ladispoli per partecipare ad un’iniziativa che riveste particolare importanza, alla luce del fatto che in Italia scarseggia la prevenzione, soprattutto verso le nuove generazioni.

Abolita la visita di leva obbligatoria – prosegue il delegato Bernabei – ovvero l’unica forma di screening di massa che veniva effettuata sulla popolazione maschile, gli andrologi hanno spiegato come sia necessario pensare a una soluzione alternativa. L’amministrazione di Ladispoli sostiene la petizione e la conseguente proposta di legge regionale perché partire dai territori è di sicuro più semplice ed efficace. E’ indispensabile colmare questa lacuna e garantire ai maschi italiani una pari opportunità, rispetto alle femmine, di essere controllati e seguiti dal medico dell’uomo, cioè l’andrologo. A Ladispoli è fondamentale il coinvolgimento delle scuole che potrebbero colmare quel gap temporale, tra i 14 e i 18/20 anni, in cui i ragazzi non vanno più dal pediatra ma non vanno nemmeno dal medico di famiglia, se non per necessita’ specifiche. La petizione prosegue con grande successo”.

Il prossimo appuntamento con le visite andrologiche gratuite per i ragazzi tra i 14 ed i 20 anni è in programma il 10 giugno dalle ore 15 alle 19 presso lo Studio medico associato di via Ancona 210 a Ladispoli. Dove si potrà anche firmare la petizione popolare.

About Ruggero Terlizzi 2878 Articoli
Ruggero Terlizzi è il classico nerd, tecnologia, fumetti, videogames, serie tv e tutto quello che è classificabile nella categoria. È un ottimo disegnatore e ha sempre a portata di mano un taccuino dove fare qualche schizzo. Appassionato anche di auto ha tenuto la rubrica motori su Il Tabloid Motori e da settembre gestisce la rubrica Tech su Il Tabloid.it