10 dicembre 2016

Iannone terzo e Dovizioso quarto dopo la prima giornata di prove

E’ iniziato in modo positivo il weekend di Jerez per i piloti del Ducati Team. Alla fine della prima giornata di prove Andrea Iannone e Andrea Dovizioso si sono infatti classificati rispettivamente al quarto e quinto posto della classifica provvisoria combinata.

Durante la sessione della mattina i due piloti italiani hanno lavorato alla ricerca del migliore set-up per le loro Desmosedici GP15, utilizzando solo pneumatici posteriori con la mescola più dura a loro disposizione. Dovizioso ha chiuso la FP1 al quarto posto, mentre Iannone ha terminato in dodicesima posizione.
Nel pomeriggio, con temperatura ambiente decisamente più elevata, i piloti del Ducati Team hanno continuato il lavoro di messa a punto delle loro GP15 e, verso la fine della sessione, sono scesi in pista con la gomma posteriore più morbida, facendo segnare rispettivamente il terzo (Iannone) ed il quarto (Dovizioso) tempo della FP2, e terminando la giornata al quarto e quinto posto nella classifica combinata FP1 + FP2.
Andrea Iannone (Ducati Team #29) – 1’39”511 (4°)
“Tutto sommato oggi siamo andati abbastanza bene, anche se non siamo ancora arrivati alla messa a punto ideale. Oggi abbiamo fatto alcuni esperimenti, nel senso che stiamo provando due set-up abbastanza differenti sulla mia GP15, cercando di capire qual è la strada più giusta da seguire su questa pista. Sono ancora un po’ indeciso, ma comunque le sensazioni sono buone e la moto sta funzionando bene, e soprattutto sono sicuro di avere a disposizione una moto con un alto potenziale anche qui a Jerez. Nelle tre gare precedenti la GP15 è sempre stata competitiva e quindi sono piuttosto tranquillo per questo weekend”.
Andrea Dovizioso (Ducati Team #04) – 1’39”535 (5°)
“Oggi è andata bene e sono contento: dopo le buone sensazioni dell’Argentina abbiamo un buon ritmo e siamo veloci anche su questa pista. Abbiamo ancora del lavoro da fare, perché qui a Jerez il calo della gomma verso metà gara è importante ed è sempre molto difficile per tutti trovare il set-up ideale, con l’obiettivo di riuscire ad essere costanti per tutti i 27 giri. Abbiamo fatto delle modifiche importanti e abbiamo trovato anche dei lati positivi, ed ora dobbiamo fare bene il quadro della situazione, ma è stata una prima giornata positiva per me”.
Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5996 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.