5 dicembre 2016

Cerveteri – Pattugliamenti del territorio, inoltrato piano alla Regione

La Giunta comunale del Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci ha predisposto un nuovo progetto dedicato alla sicurezza urbana e ha inoltrato alla Regione Lazio una richiesta di finanziamento per accedere ai contributi previsti dalla DGR 666/2014.

“Sono oltre dieci anni che le assunzioni nella pubblica amministrazione sono bloccate – ha dichiarato Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri – con pesanti conseguenze anche sui nostri uffici comunali, da tempo in grande sofferenza per la carenza di personale. Particolarmente preoccupante è la situazione nella nostra Polizia Locale, che conta appena un agente ogni 2.450 abitanti, un rapporto bassissimo anche rispetto ai Comuni limitrofi al nostro. Nonostante ciò, il blocco delle assunzioni ci impedisce da anni di integrare le forze della Polizia. È per questo motivo che abbiamo chiesto alla Regione di finanziare il progetto ‘Cerveteri Sicura’, per sopperire cioè alla necessità, non più rimandabile, di ampliare i turni di pattugliamento e disporre nel territorio nuovi agenti”.

“Il nostro progetto si fonda sul raggiungimento di tre obiettivi – ha spiegato Giuseppe Zito, Vicesindaco di Cerveteri ed estensore del progetto – implementare l’attività di vigilanza sul territorio, ampliare e diversificare le fasce orarie del pattugliamento, e aumentare il numero degli operatori di Polizia Locale presenti. Ricordo che già nel 2014 abbiamo avviato due iniziative completamente nuove per Cerveteri, entrambe già operative sul territorio con buoni risultati: la prima è la collaborazione con le Guardie Zoofile e Ambientali dell’associazione “Fare Ambiente”; l’altra è la presenza del Vigile di Quartiere nelle frazioni di Cerenova e Valcanneto, iniziativa avviata dal luglio dell’anno scorso. Inoltre abbiamo stanziato nel bilancio dello scorso anno la ragguardevole cifra di 150.000 euro per realizzare una prima rete di videosorveglianza di Cerveteri: stiamo per predisporre infatti gli iter per installare circa 15 telecamere di sorveglianza tra capoluogo e frazioni”.

“Con le risorse che saranno ottenute da ‘Cerveteri Sicura’ – ha proseguito il Vicesindaco Zito – potenzieremo per prima cosa il servizio del Vigile di Quartiere, affiancando un altro agente a quello attualmente operante a Cerenova e Valcanneto. Procederemo poi con la rimodulazione dei turni di pattugliamento realizzati oggi dalla Polizia, replicando e ampliando il progetto realizzato già la scorsa estate, con pattugliamenti attivi fino alle 22 nel corso della settimana e fino all’una di notte nel weekend. Inoltre prevediamo di assumere per cinque mesi ciascuno, nel periodo da maggio a novembre, ulteriori 3 operatori di Polizia Locale necessari a completare la riorganizzazione del personale. Gli operatori entreranno in servizio ad un mese di distanza l’uno dall’altro: in questo modo riusciremo a concentrare la presenza di nuove forze nei mesi estivi, quando se ne registra maggiore necessità”.
“Ci auguriamo – hanno concluso Pascucci e Zito – che la Regione valuti positivamente il progetto e conceda i contributi richiesti: sarebbe una vera boccata di ossigeno per la nostra città”.

About Giovanni Soldato 2949 Articoli
Giovanni Soldato, specialista della fotografia.... secondo lui, ottima penna sia in ambito sportivo ma soprattutto nell'ambito dei motori. Nato a Barberino del Mugello appena ha tempo mette le due ruote in pista. Collaboratore de Il Tabloid cura la provincia di Latina, le notizie nazionali e dall'estero.