Appendino: “Si è concluso il trasferimento di alcuni occupanti delle palazzine ex-MOI”

Pochi minuti fa si è concluso il trasferimento di alcuni occupanti delle palazzine ex-MOI ed è stato apposto un cancello per impedire l’accesso agli scantinati che, dopo quasi cinque anni, possiamo finalmente dire essere liberi.

Le operazioni si sono svolte secondo le modalità previste, con il dialogo, l’ordine e la collaborazione.
Ciò è stato possibile grazie all’impegno e al lavoro durato mesi di tutti gli attori coinvolti, che torno a ringraziare: Ministero dell’Interno, Regione PiemonteCittà Metropolitana di TorinoCittà di Torino, Prefettura, Questura, Forze dell’Ordine, Polizia Municipale, Compagnia di San PaoloDiocesi di Torino, Circoscrizione e associazioni.

Nulla viene dato per scontato nel gestire una situazione che si protrae dal 2013, che ho più volte definito un problema di civiltà e che andava affrontata quanto prima nell’interesse del quartiere, dei cittadini, degli occupanti e di tutto il territorio.

Voglio essere chiara: questo non è un punto di arrivo ma un nuovo punto di partenza per un lavoro che deve proseguire fino a che la situazione non verrà riportata alla normalità.

Vi ho sempre detto che non esistono soluzioni semplici né immediate a problemi complessi, ma se c’è la volontà politica di affrontarli, tutti insieme, collaborando fra istituzioni, i risultati, come vedete, arrivano.

Cosa succede ora? Gli occupanti verranno ricollocati in spazi messi a disposizione dalla Diocesi e proseguiranno i lavori del progetto redatto di concerto insieme alle istituzioni.

Rinnovo i miei ringraziamenti a chi ha permesso tutto questo e ringrazio altresì tutti coloro che stanno commentando in queste ore comprendendo la delicatezza della situazione e gli sforzi profusi nell’affrontarla.

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 10131 Articoli

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell’universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E’ per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*