MotoGp: sulla lotta al titolo pesa l’incognita climatica

Inizia il GP d’Australia e va in scena la conferenza stampa che apre la sedicesima prova del Campionato del Mondo MotoGP™. Un circuito dal grande fascino quello della regione di Victoria, palcoscenico di memorabili gare nel passato come in tempi più recenti.

Sarà una prova decisiva per la stagione e, all’incontro con i media, si presentano Marc Marquez (Repsol Honda) e Andrea Dovizioso (Ducati Team). Duellanti nella sfida al titolo, i due sono separati da undici punti dopo il successo del romagnolo in Giappone. Con loro Maverick Viñales (Movistar Yamaha MotoGP), terzo iridato ma pronto ad un ritorno in corsa nella grande incertezza del campionato 2017. Ad accompagnare i tre davanti ai giornalisti anche Danilo Petrucci, portacolori Octo Pramac Racing e ancora una volta autore di una grandissima gara a Motegi conclusa sul podio. Andrea Iannone (Suzuki Ecstar) e il rientrante Jack Miller (Estrella Galicia 0,0 Marc VDS) chiudono il quintetto a all’appuntamento con media.

Il primo a parlare è Marquez che descrive la corsa al titolo, incerta e di fuoco, forte di una grande forma a meno tre gare della fine: “Siamo in un ottimo momento; l’ultimo giro a Motegi è stato stupendo ma ho perso qualche punto in campionato”. Prosegue, “Questa è una pista che mi piace molto. Voglio stare davanti dalla FP1 ma vedremo, il tempo atmosferico sarà una vera incognita”. Dopo la pioggia del Giappone ad accompagnare il MotoGP™ ancora delle condizioni climatiche instabili. Ma tutta l’attenzione sarà messa sulla lotta in vetta alla classifica generale praticamente a due, con Marquez che ha perso parte del vantaggio dal rivale dopo la piazza d’onore al Twin Ring.

Anche Dovizioso, caricato al massimo dal successo nipponico, si prepara alla battaglia: “Tutti amiamo la lotta e le sfide incerte. A Motegi siamo arrivati pronti e abbiamo vinto. Importante è continuare così”, continua, “Stiamo lavorando molto bene, siamo tranquilli e ancora una volta a giocare un ruolo fondamentale potranno essere la condizioni meteo avverse”, termina, “Tutto si svilupperà di giorno in giorno”.

A meno 41 punti dalla vetta c’è Viñales. Potrebbe essere escluso dalla lotta per il titolo iridato a meno di un errore dei duellanti. Lo stesso Marquez però lo reputa ancora un rivale temibile per la corona. “A quanto pare anche qui il meteo inciderà sul fine settimana”, dice il numero 25 di Iwata. “Vedremo, la pista mi piace e tutto è nelle nostre maini. Qualcuno potrebbe fare un errore e io devo essere pronto ad approfittarne”, termina. “Sinceramente spero in una gara sull’asciutto e se sarà bagnato dovremo sicuramente provare a migliorare”.

Da venerdì la parola passerà alla pista con le prime libere. Aprirà la Moto3™ alle 10:00 locali, sarà l’1:00 italiana.

Fonte: motogp.com

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 9896 Articoli

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell’universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E’ per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*