GT Italia: Antonio D’Amico al Mugello a caccia della leadership

Riparte questo fine settimana dal circuito del Mugello il cammino di Antonio D’Amico nel Campionato Italiano Gran Turismo, valido per il quarto appuntamento stagionale.

Al volante della Lamborghini Huracan Super GT Cup del team di Vincenzo Sospiri il driver di Fiano romano seguito dalla Minardi Management proverà a riconquistare la leadership di campionato, persa dopo il weekend di Monza nonostante i successi perentori di Imola e Misano. L’appuntamento sulla selettiva pista toscana segnerà il giro di boa della serie che, dopo la pausa estiva, tornerà nuovamente a Imola (8-10 settembre).

“E’ stato un mese veramente lungo e sono ansioso di tornare a correre. In un campionato così combattuto, basta solamente un fine settimana sfortuna per vedere vanificato il vantaggio accumulato. Da ora in avanti sarà importante non commettere il minimo errore iniziando a recuperare il gap fin dal Mugello. E’ una pista che mi piace tantissimo e che si addice al mio stile di guida. Non avendo handicap dovremo puntare tutto su gara-1” commenta Antonio D’Amico

“Nei primi tre weekend Antonio D’Amico si è confermato tra i piloti più veloci conquistato due vittorie e punti importanti. Purtroppo l’appuntamento sfortunato di Monza ha pesato in termini di punti e ora è chiamato ad una rimonta che dovrà iniziare proprio dal Mugello con un fine settimana perfetto. Il distacco è contenuto, ma il campionato di sta dimostrando molto combattuto” analizza il manager Giovanni Minardi

L’intenso programma del fine settimana scatterà alle 9,00 di venerdì con le sessioni di prove libere da 45’ prima dei due turni di qualifiche da 15’ (ore 17,00 e 17,25) che disegneranno la griglia di partenza delle gare da 48’+1 giro in programma sabato a partire dalle 16,00 e domenica alle 13.15

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 10128 Articoli

Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell’universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E’ per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*