Di Battista: “La Corte suprema del Regno Unito ha respinto il ricorso di Assange”

assange



Così Alessandro Di Battista sulla sua pagina Facebook:

La Corte suprema del Regno Unito ha respinto il ricorso di Assange. L’estradizione in USA è sempre più vicina. Assange in USA non rischia soltanto decine e decine di anni di carcere. Rischia la vita. Temo che, in caso di estradizione, Assange morirà.
Assange, lo ripeto ancora una volta, è in carcere per aver avuto il coraggio di pubblicare documenti sui crimini di guerra dell’occidente in Iraq ed in Afghanistan. Ha mostrato al mondo intero la verità delle guerre di invasione mascherate da missioni di pace.

La verità delle cosiddette guerre umanitarie

Ha pubblicato immagini terrificanti di civili uccisi a sangue freddo, di missili intelligenti che di intelligente non avevano nulla. Ha denunciato le motivazioni reali dell’invasione in Afghanistan o in Iraq. Altro che 11 settembre, diritti umani e armi di distruzione di massa. Assange ha mostrato al mondo intero cosa significhi credere nella libertà di informazione.
Adesso pensate se Assange fosse un giornalista russo estradato a Mosca per volere di Putin. Pensate alle manifestazioni, agli editoriali dei giornalisti nostrani, all’esposizione del tema sui social, alle riunioni straordinarie all’ONU, agli striscioni appesi sui palazzi istituzionali, alle maratone televisive.
Ma a chiedere l’estradizione di un Uomo libero non sono stati i russi (i quali, sia chiaro, trattano la libertà di informazione in un modo inaccettabile). Sono stati i “buoni”. Dunque anche l’estradizione verrà raccontata come una cosa buona e giusta e se Julian dovesse morire in un carcere statunitense si dirà: “beh, se l’è proprio cercata”.

var url250142 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=1149&evid=250142”;
var snippet250142 = httpGetSync(url250142);
document.write(snippet250142);

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Avatar photo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 24162 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.