Migranti, il Papa: “Avanti senza pregiudizi, non chiudere le porte alle loro speranze”

papa



“Camminare insieme senza pregiudizi e senza paure, ponendosi accanto a chi è più vulnerabile”. Nella 107.ma Giornata mondiale del Migrante e del Rifugiato, Papa Francesco invita ancora una volta l’umanità intera – non solo quella credente – a tendere la mano verso questa gente che soffre: “Migranti, rifugiati, sfollati, vittime della tratta e abbandonati”. Il cammino da proseguire è quello “Verso un Noi sempre più grande”, che è proprio il tema della ricorrenza odierna.

Non escludere nessuno

Dalla finestra del Palazzo Apostolico, dopo la catechesi dell’Angelus, durante la quale già aveva ribadito l’invito ad essere “comunità umili e aperte”, il Pontefice lancia quindi un chiaro appello:

“Siamo chiamati a costruire un mondo sempre più inclusivo, che non escluda nessuno.”

Il grazie a chi si impegna per i migranti

Francesco dice di unirsi spiritualmente a quanti, nelle varie parti del mondo, stanno celebrando questa Giornata, istituita dalla Chiesa nel 1914 e celebrata l’ultima domenica di settembre. In particolare, il Papa saluta i fedeli riuniti a Loreto per l’iniziativa della Cei in favore dei migranti, culminata con una Messa nazionale nella Basilica pontificia presieduta da monsignor Pietro Coccia, presidente della Conferenza episcopale delle Marche.

Il Papa poi saluta e ringrazia le diverse comunità etniche presenti in Piazza San Pietro con bandiere di diversi formati e colori. Un saluto va pure all’Ufficio Migrantes della Diocesi di Roma, al Centro Astalli ed ai rappresentanti di “APRI”, il progetto della Caritas Italiana (il nome è l’acronimo dei quattro verbi indicati dal Papa “Accogliere, proteggere, promuovere e integrare”), che prevede l’accoglienza di migranti e rifugiati nelle diocesi italiane che offrono la loro disponibilità.  “Grazie a tutti per il vostro impegno generoso!”, dice Francesco.

Fonte: vaticannews.it

var url200749 = “https://vid1aws.smiling.video//SmilingVideoResponder/AutoSnippet?idUser=1149&evid=200749”;
var snippet200749 = httpGetSync(url200749);
document.write(snippet200749);

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 23880 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.