Scuola, Sasso (Lega): “Azzolina liquida i problemi definendoli piccole criticità”

rossano sasso



Rossano Sasso, deputato della Lega, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta”, condotta dal direttore Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus.

Sulla riapertura delle scuole

“A 5 giorni dall’avvio dell’anno scolastico, il ministro Azzolina liquida i problemi definendoli piccole criticità, ma ci sono questioni che stanno mandando in angoscia insegnanti e genitori -ha affermato Sasso-. C’era la possibilità di risolvere problemi che attanagliano da anni la scuola italiana. Per 6 mesi ci siamo sentiti dire tutto e il contrario di tutto dal ministro, ma la colpa più grave è quello di non avere stabilizzato tutti i docenti precari, con il risultato che ci sono 60mila cattedre scoperte. Il ministro ha preso in giro le mamme e i papà assicurando che tutti sarebbero tornati in classe a settembre, mentre in molte scuole gli studenti si dovranno alternare in presenza e online.

I famosi banchi non sono arrivati. La novità degli ultimi giorni è che anche in assenza di distanza si può andare a scuola, allora è un bluff, si potevano aprire anche a maggio le scuole. La Lega ha sempre proposto di assumere nuovi insegnanti e trovare nuovi spazi. Ora la speranza è che nell’ambito della progettazione del Recovery Fund non pensino a spenderli in stupidaggini. I nostri figli hanno diritto ad una formazione. Una volta si parlava di ascensore sociale, adesso purtroppo solo i più ricchi possono badare all’istruzione dei propri figli in assenza della scuola. Purtroppo la Azzolina, che come me è stata precaria, si è dimenticata dei suoi ex colleghi”.

Fonte: Radio Cusano Campus

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Emanuele Bompadre 14588 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.