Roma, controlli dei Carabinieri sui mezzi pubblici e nei pressi delle fermate bus e metro

carabinieri roma



Nel corso dei quotidiani servizi di controllo mirati a reprimere ogni forma di illegalità a bordo dei mezzi pubblici e presso le fermate di bus e metro, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro hanno arrestato due persone.

Gli arresti

Un 29enne del Gambia, senza fissa dimora e con precedenti, è stato arrestato perché sorpreso all’uscita della stazione Piramide a cedere due involucri termosaldati contenenti eroina ad un 39enne.

Bloccato il pusher e identificato l’acquirente, che verrà segnalato alla Prefettura, quale assuntore di stupefacenti, i Carabinieri hanno sequestrato la droga e 130 euro in contanti, trovate nelle tasche dell’arrestato.

Un 38enne del Bangladesh, invece, è stato arrestato perché “pizzicato” a bordo dell’autobus linea Atac 81, all’altezza di piazza San Giovanni in Laterano, mentre tentava di impossessarsi del portafoglio di una turista 22enne, che custodiva nella borsa che aveva al seguito. Il ladro, noto alle forze dell’ordine per analoghi reati e già sottoposto all’obbligo di presentazione in caserma, è stato immediatamente bloccato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro.

Gli arrestati sono stati portati in caserma e trattenuti nelle camere di sicurezza, in attesa del rito direttissimo.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Samantha Lombardi 6358 Articoli
Samantha Lombardi è un archeologa, laureata in Archeologia e Storia dell'Arte del Mondo Antico e dell'Oriente. Cura un sito che parla del patrimonio artistico (www.ilpatrimonioartistico.it), collabora con l'Ass. Cul. Il Consiglio Archeologico ed è addetta stampa dell'Ass. di Rievocazione Storica CVLTVS DEORVM. Dal maggio del 2014 collabora con Il tabloid.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.