Castel Romano, arrestati 3 sudamericani accusati di furto

castel romano



Pensavano di averla fatta franca una 32enne cubana, un 64enne peruviano ed un 83enne colombiano, tutti con precedenti di Polizia che, nel pomeriggio di ieri, hanno compiuto vari furti in diversi negozi dell’outlet di Castel Romano asportando merce per un totale di oltre 2.000 euro.

Fatale è stato l’ultimo colpo messo a segno dai 3 ladri: mentre l’83enne distraeva la commessa, gli altri 2 complici hanno rubato 4 paia di occhiali da sole esposti nel negozio nascondendoli nelle borse che avevano a tracolla, risultate schermate per non far suonare i dispositivi antitaccheggio, e poi si sono diretti verso il parcheggio, hanno depositato la merce appena rubata all’interno di un’autovettura e sono rientrati nuovamente nel centro commerciale.

L’allerta

La solerte commessa, insospettita dai movimenti dei tre, ha subito avvertito il personale di vigilanza privata e, tramite il sistema di videosorveglianza del centro commerciale, senza mai perderli di vista, hanno scoperto il modus operandi degli stessi sino al deposito in auto di tutto il bottino della giornata.

L’intervento della Polizia

Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Spinaceto, diretto da Silvia Agostini, immediatamente arrivati, dopo la perquisizione del veicolo hanno ritrovato tutta la merce rubata, per un valore totale di oltre 2.000 euro,  che è stata riconsegnata ai rispettivi proprietari dei negozi derubati.

D.R.M.M.I, V.C.J. e D.G.J.A., queste rispettivamente le iniziali della giovane cubana, dell’uomo peruviano e del nonnino colombiano, dopo gli adempimenti di rito, sono stati arrestati: “chi troppo vuole, nulla stringe!”.

La macchina, sprovvista di regolare copertura assicurativa, è stata sottoposta a sequestro amministrativo.

 

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.