Fiumicino, Montino: “Decisa chiusura di tutti i parchi”

sindaco Montino



“Si è conclusa da poco la seconda riunione del COC, il Centro operativo comunale, convocato questa mattina dall’Amministrazione comunale di Fiumicino per far fronte all’emergenza dovuta alla diffusione del Covid-19, ma che rimane aperto permanentemente in modo diretto o per via telematica”. Lo dichiara il sindaco di Fiumicino Esterino Montino. “Sono stati diversi – prosegue – gli argomenti affrontati, anche a seguito della comunicazione ufficiale dell’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato di un imminente aumento dei casi di contagio sul territorio regionale e al prevedibile rafforzamento delle misure restrittive da parte del Governo”.

“Per prima cosa – spiega il sindaco – si è deciso di aumentare i controlli in strada da parte di tutte le forze dell’ordine. L’obiettivo è quello di diminuire drasticamente il numero dei veicoli in circolazione o delle persone che si spostano senza motivo sul territorio. L’invito rimane per tutti i cittadini e le cittadini del Comune a rimanere chiusi dentro casa e uscire solo in caso di strettissima necessità. Proprio per questo si è deciso anche di chiudere fino a nuovo ordine con catene e lucchetti tutti i parchi e le ville in tutte le località che siano forniti di cancelli. Anche se la frequenza nei parchi è stata nei giorni scorsi sotto controllo e nella norma, in vista delle nuove strette abbiamo deciso di chiuderli, anche per permettere alle forze dell’ordine di avere meno aree da perlustrare per i controlli”.

“Nel giro di poche ore – aggiunge – parallelamente alla sanificazione delle scuole tuttora in corso, partirà la sanificazione delle strade ad opera dell’Ati. Si comincerà sai luoghi notoriamente più affollati in questi giorni, per poi proseguire negli altri. Attiveremo anche un numero telefonico speciale per tutti coloro che in questo periodo abbiano difficoltà nello smaltimento dei rifiuti, per consentire il ritiro domiciliare”.

“Infine – dichiara Montino – si è deciso di rafforzare l’intervento mirato alle famiglie di poveri che hanno difficoltà a procurarsi il cibo, coinvolgendo le quattro associazioni nazionali che da sempre si occupano di questo problema, anche sul nostro territorio: Caritas, Sant’Egidio, Misericordia e Croce Rossa. Nessuno deve essere lasciato solo in un momento di estrema difficoltà per tutti. Il servizio si aggiunge a quello già messo in campo dall’Assessorato alle Politiche sociali per assistere i cittadini anziani, malati o con disabilità che abbiano esigenze di approvvigionamento di beni di prima necessità, quali farmaci o generi alimentari”.

“Ringrazio di cuore – conclude il sindaco – tutte le forze dell’ordine, le associazioni, i dirigenti e i dipendenti comunali che con spirito di abnegazione stanno lavorando in ufficio o da casa in questi giorni di emergenza. Il loro contributo è essenziale, non solo per garantire i controlli e far fronte alle necessità dovute alla situazione che stiamo vivendo, ma anche per far continuare a camminare la complessa macchina amministrativa”.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Avatar
Informazioni su Emanuele Bompadre 12551 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.