Cerveteri, approvate dilazioni dei pagamenti di TARI, mensa e trasporto scolastico

Cerveteri cupinoro



Importante delibera approvata ieri dalla Giunta Comunale di Cerveteri. Durante la seduta tenutasi presso l’Aula Consiliare del Granarone si è provveduto infatti, stante il periodo di grave emergenza sanitaria a livello nazionale legata alla diffusione del virus COVID-19, ad una nuova regolamentazione nei pagamenti della TARI e dei servizi di mensa e trasporto scolastico per la cittadinanza di Cerveteri.

Per quanto riguarda il pagamento della TARI, approvato il differimento dei termini di pagamento delle prime due rate. La rata con scadenza il 30 aprile è posticipata al 30 giugno, la rata con scadenza il 31 luglio al 30 settembre.

Provvedimenti anche per il pagamento delle rette del servizio di mensa scolastica e dello scuolabus. Per il mese di marzo è deliberata l’esenzione di ogni forma di pagamento. Per chi ha già pagato la mensilità corrente o addirittura l’intera annualità, previste forme o di compensazione con le rate successive oppure direttamente il rimborso. Le tariffe di aprile e maggio sono invece differite di 30 giorni in attesa di conoscere i termini di riapertura delle scuole.

Le dichiarazioni di Pascucci

“Avevamo annunciato nei giorni scorsi che avremmo portato all’approvazione delle agevolazioni e dilazioni tributarie in questa fase così emergenziale e difficile per il Paese e grazie ad un lavoro certosino del Dirigente e Vicesegretario Comunale Dottor Antonio Lavorato e della Vicesindaca Francesca Cennerilli lo abbiamo portato a compimento – ha dichiarato il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci – questa è solamente una delle diverse iniziative che come Amministrazione comunale abbiamo intrapreso in favore di famiglie e cittadini in questo periodo di grande instabilità sociale

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.