Vinitaly strategico col record export di vino

vino



Dopo il record storico fatto segnare dalle esportazioni di vino che hanno raggiunto i 6,43 miliardi nel 2019, il Vinitaly può segnare il momento della riscossa del Made in Italy nel mondo una volta superata l’emergenza Coronavirus. E’ quanto afferma la Coldiretti nell’esprimere apprezzamento per la volontà di Veronafiere di mantenere l’appuntamento del Vinitaly al 14-17 giugno.

Ottimismo

Un segnale di ottimismo per il settore che – sottolinea la Coldiretti – è un importante elemento di traino per l’intero Made in Italy. Il vino nel 2019 – precisa la Coldiretti – si classifica come il prodotto agroalimentare piu’ esportato nel mondo con un aumento del 3,1%. Bisogna ricostruire un clima di fiducia nei confronti del marchio Made in Italy che – sostiene la Coldiretti – rappresenta nell’alimentare una eccellenza riconosciuta sul piano qualitativo a livello comunitario ed internazionale.

E il Vinitaly – conclude la Coldiretti – è l’appuntamento fieristico dell’agroalimentare italiano piu’ atteso e partecipato da istituzioni, stakeholder e operatori di mercato.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 23880 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.