Codacons: Arcelor Mittal e Governo calpestano la deontologia professionale, la giustizia e i diritti dei cittadini.



In merito alla vertenza sull’ex Ilva, il Codacons ha inviato oggi una formale protesta al Tribunale di Milano (all’attenzione del dott. Claudio Marangoni) e all’Ordine degli avvocati di Milano, denunciando come ArcelorMittal e Governo abbiano calpestato la deontologia professionale, la giustizia e i diritti dei cittadini.

CODACONS INVIA PROTESTA AL TRIBUNALE DI MILANO E ALL’ORDINI DEGLI AVVOCATI

Nella lettera dell’associazione si fa riferimento ad una telefonata “di cortesia” da parte di uno dei legali dell’azienda, con cui oggi si è informato il Codacons, intervenuto nel procedimento intentato dinanzi al Tribunale di Milano, circa il raggiungimento di un accordo tra Governo e ArcelorMittal.
Tuttavia le parti processuali, anche intervenienti adesivi, hanno diritto di conoscere tutto prima dell’udienza ed esprimere anche un’opinione sulla stessa – scrive il Codacons nella lettera – Per tale motivo l’associazione ha chiesto al giudice Marangoni di consentire ai legali Codacons di esaminare tutto ciò che verrà depositato in merito all’accordo tra le parti, perché i diritti dei cittadini e le regole deontologiche devono essere rispettate da tutti, e ha avvisato che si opporrà a qualsiasi provvedimento da adottare fuori udienza in assenza di tutte le parti costituite.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.