Benzina, prezzi in calo



Del tutto insufficienti per il Codacons i ribassi minimi dei prezzi di benzina e gasolio attuati oggi da alcuni marchi petroliferi presso i distributori italiani.

CODACONS: NON BASTA

“Siamo in presenza di un evidente squilibrio tra l’andamento del petrolio e i prezzi dei carburanti – spiega il presidente Carlo Rienzi – Mentre infatti da diversi giorni le quotazioni del greggio sono letteralmente crollate ben al di sotto dei 50 dollari al barile, i listini dei carburanti solo oggi hanno iniziato una lieve discesa, di appena 1 centesimo di euro al litro”.

CON CROLLO PETROLIO PREZZI ALLA POMPA POSSONO SCENDERE TRA I 5 E I 7 CENTESIMI DI EURO AL LITRO

“Una riduzione del tutto insufficiente, considerato che ci sono ampi margini per far ancora diminuire i prezzi di benzina e gasolio tra i 5 e i 7 centesimi di euro – prosegue Rienzi – Il rischio è che la situazione di emergenza legata al coronavirus e l’impatto sull’andamento del petrolio siano utilizzati per speculare sui listini dei carburanti, che rimangono immotivatamente alti con grave danno per le tasche dei consumatori”.

 

Codacons Comunicati Stampa

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.