Papa: “Ascoltare e dialogare”

gesù



Le prime parole a braccio di Papa Francesco, dopo aver consegnato ai presenti il testo del discorso preparato, sono di ringraziamento per la visita, in occasione del 70.esimo anniversario della fondazione di “Aggiornamenti sociali”, e un grazie particolare il Papa lo rivolge a padre Bartolomeo Sorge, con cui ha condiviso, ricorda, la 32.ma congregazione generale dei Gesuiti nel ’74.

Ascoltare la realtà senza pregiudizi

Poco prima, ad indirizzargli un saluto a nome di tutti, era stato il direttore della rivista, padre Giacomo Costa, e il Papa riprende una sua parola: ascoltare. E dice che l’ascolto “è proprio l’atteggiamento fondamentale di ogni persona che vuole fare qualcosa per gli altri”. E’ necessario però un ascolto attento, libero dai pregiudizi. Bisogna, dice, “lasciarsi colpire dalla realtà”. Così a volte le proprie categorie cadono o si modificano. Le posizioni prese, “le scuole di pensiero” fanno male.

Pregiudizi dei populismi

Oggi, per esempio, in Europa stiamo vivendo il pregiudizio dei populismi, i Paesi si chiudono e tornano le ideologie. Ma non soltanto nuove ideologie – qualcuna c’è – ma tornano le vecchie, le vecchie ideologie che hanno fatto la seconda guerra mondiale. Perché? Perché non si ascolta la realtà com’è. C’è una proiezione di quello che io voglio che si faccia, che io voglio che si pensi, che ci sia… E’ un complesso che ci fa sostituire a Dio creatore

E invece “la realtà è sovrana”, sottolinea il Papa, “e io devo dialogare con la realtà”.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 23705 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.