Firenze, torna l’accoglienza invernale



Oltre 150 posti letto a disposizione dei senza fissa dimora nelle strutture di accoglienza messe a disposizione dal Comune
Con l’inverno e il maltempo torna ad attivarsi il servizio d’accoglienza invernale per i ‘senza fissa dimora’. Oltre 150 i posti letto messi a disposizione dal Comune nelle strutture organizzate dell’Orologio e della Foresteria Pertini, che supportano rispettivamente 50 e 86 posti, a cui si aggiungono i 15 forniti dalla struttura di San Martino a Scandicci della Caritas.

A chi è destinato

Il servizio di accoglienza invernale per i senza dimora è destinato a cittadini italiani e stranieri, uomini maggiorenni, donne sole, residenti o presenti sul territorio del Comune di Firenze e si concluderà il 31 marzo prossimo, con possibilità di eventuale proroga legata alle condizioni climatiche avverse che potranno presentarsi. I cittadini potranno accedere alle strutture che offrono il servizio di accoglienza invernale prenotandosi allo sportello del Centro ascolto Caritas in via Faentina 32, che sarà aperto lunedì e venerdì dalle 9 alle 13 e il giovedì dalle 13.30 alle 16.

Chi ha la priorità

La priorità di accesso è data alle persone di età superiore a 45 anni che abitualmente dormono in strada o che sono in precarie condizioni di salute. Questi ospiti possono rimanere nelle strutture per un periodo di tempo definito, con verifiche ogni quindici giorni. Per i cittadini in stato di salute precaria e per i cittadini anziani è prevista una valutazione particolare per eventuali proroghe all’inserimento. Per i primi quindici giorni il servizio è gratuito per tutti, successivamente scatta il consueto contributo di 1 euro al giorno per tutti.

Le collaborazioni

Il servizio di accoglienza invernale si svolgerà come di consueto in collaborazione con le Unità di strada e le varie associazioni attive sul territorio che supportano i senza fissa dimora. I vari operatori usciranno 7 giorni su 7, anche il sabato e la domenica dalle 20 alle 23, per distribuire ai bisognosi, che scelgono di non andare in struttura, sacchi a pelo, indumenti e bevande calde.
Durante il giorno, invece, dalle 9 alle 18, il Centro diurno La Fenice, in via del Leone 35, si pone come punto di riferimento per l’orientamento verso i servizi dedicati a supporto delle persone senza dimora.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 17254 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.