Famiglie: Meno 21,5 Mld di spesa



I dati sui consumi delle famiglie diffusi oggi dalla Cgia di Mestre confermano gli allarmi lanciati a più riprese dal Codacons, e dimostrano come i governi che si sono succeduti negli ultimi 10 anni non abbiano saputo mettere in campo misure per risollevare la spesa interna. Lo afferma il Codacons, che vede inoltre nella Manovra del Governo una ulteriore fonte di pericolo per i consumi degli italiani.

CODACONS: CONSUMI LONTANISSIMI DAI LIVELLI PRE-CRISI, CI VORRANNO DECENNI PER RECUPERARE GAP

“La spesa delle famiglie è ancora lontanissima dai livelli pre-crisi e di questo passo, con i consumi che crescono a ritmi di poco superiori allo 0, ci vorranno decenni per recuperare il gap con il passato – spiega il presidente Carlo Rienzi –

DA MANOVRA MISURE CHE RISCHIANO DI CONTRARRE ULTERIORMENTE SPESA

A fare le spese di tale situazione sono soprattutto i piccoli negozi, che hanno subito una fortissima riduzione del giro d’affari al punto che 64mila piccoli esercizi hanno chiuso i battenti in Italia negli ultimi 10 anni”.
“E le previsioni per il futuro non sono purtroppo positive – prosegue Rienzi – Vediamo infatti in alcune misure contenute nella Manovra, come plastic tax e sugar tax, un possibile pericolo per i consumi, perché se tali tasse verranno scaricate sui consumatori finali attraverso un incremento dei listini al dettaglio, vi sarà inevitabilmente una contrazione della spesa nei comparti interessati dai provvedimenti”.

 

Codacons Comunicati Stampa

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.