De lorenzo (M5S): “Il Parlamento mette in stand by il tribunale di Napoli Nord”

confartigianato
Panoramica dell'aula durante il seguito della discussione del disegno di legge per l'abolizione del finanziamento pubblico diretto, nel corso della76^ seduta pubblica della Camera dei Deputati a Roma, 12 settembre 2013. ANSA / MAURIZIO BRAMBATTI



Così la parlamentare del Movimento 5 Stelle:

Il Parlamento mette in stand by il tribunale di Napoli Nord

Sulla vicenda legata al senatore Luigi Cesaro fa a scaricabarile. Eppure la richiesta che viene avanzata è semplice e chiara: utilizzare le intercettazioni e fare luce sulla posizione del senatore forzista nell’inchiesta che lo vede accusato di voto di scambio alle elezioni regionali del 2015.

Pur di non esprimersi ci si perde in cavilli. A chi spetta il responso: la Giunta della Camera (ma ormai Cesaro è Senatore), quella del Senato (all’epoca dei fatti era Deputato), le giunte di entrambi i rami del Parlamento? A questo punto perché non affidarsi al classico ‘testa o croce’?

Giochi di palazzo

I giochi di palazzo per tutelare amici di partito non ci appartengono, per questo credo serva un’azione congiunta e compatta del MoVimento 5 Stelle affinché l’iter si sblocchi e al Tribunale di Napoli Nord arrivi una risposta a strettissimo giro.

Non c’è da aspettarsi che le altre forze politiche, Forza Italia, Lega, Fdi e perfino il PD che come noi è maggioranza di governo, si uniscano al Movimento e diano il via libera a procedere all’utilizzo delle intercettazioni, ma il Parlamento non può perdere in credibilità mandando il can per l’aia, deve esprimersi.

Non si tratta di giustizialismo, ma il lavoro di giudici e magistrati non può aspettare che la casta smetta di coprire i propri componenti.

 

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 21926 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.