Roma, Operazione “Robin Hood”: si fingono top manager e truffano banche ed enti per richiedere finanziamenti



I Carabinieri della Compagnia Roma Centro, a conclusione di una complessa attività d’indagine, denominata “Robin Hood”, stanno dando esecuzione ad un’ordinanza, emessa dal Gip del Tribunale su richiesta della Procura della Repubblica di Roma, che dispone l’applicazione di misure cautelari, per i reati di truffa, accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico e sostituzione di persona, a carico di 5 cittadini italiani, uno in carcere e 4 ai domiciliari.

Il modus operandi

Gli indagati riuscivano ad ottenere prestiti, finanziamenti, cessioni del quinto, ovvero
modifica delle coordinate di accredito della pensione, attraverso l’appropriazione
fraudolenta della documentazione Inps (OBSM, CUD e Statini Paga) appartenenti a
top manager pensionati, ottenuti con la compiacenza di un dipendente INPS e
attraverso il reperimento dei dati reali dei documenti di identità, ricercati e comunicati
da un complice, dipendente del Comune di Roma (VIII Municipio), tramite
accertamenti anagrafici, al fine di riprodurre falsamente Carte d’identità e Codici
Fiscali sui quali venivano apposte le foto dei pensionati reperite dal web o
corrispondenti a quelle degli indagati.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Emanuele Bompadre 14089 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.