Fornaro: su Ius Culturae basta fake news



“Noi crediamo che il campo debba essere sgombrato e purificato da una serie di fake news e da una propaganda che promuove l’idea di far passare uno scambio tra tra lo Ius culturae e il taglio dei parlamentari. LeU all’inizio della legislatura ha immediatamente presentato cinque ddl, uno dei quali era proprio lo ius culturae, un testo a prima firma di Laura Boldrini ma sottoscritto da tutti i nostri parlamentari”.

Cosi’ Federico Fornaro, capogruppo di LeU, al termine della seduta della Commissione Affari costituzionali. “Io ritengo che sia giusto – aggiunge – che a oltre 20 anni di distanza dall’ultima legge sulla cittadinanza, con una società profondamente cambiata, si discuta di cittadinanza in un clima sereno. In un Paese normale anche una destra normale voterebbe un testo sulla cittadinanza. Occorre dare risposte a decine e decine di migliaia di ragazzi che hanno studiato insieme ai nostri figli e che oggi vogliono vedere riconosciuto un diritto. Cittadinanza significa diritti ma anche doveri. È la migliore lezione di educazione civica che si possa fare”.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.