Termini, tre persone arrestate dalla Polizia di Stato, due per furto aggravato e una per lesioni.



Nella giornata di venerdì 6 settembre, due cittadini cubani sono stati arrestati, all’interno della Stazione di Roma Termini, da personale della Squadra di Polizia Giudiziaria della Polizia Ferroviaria, per furto aggravato. I due avevano rubato uno zaino contenente effetti personali ad una turista australiana.

In particolare, la coppia si introduceva all’interno di un esercizio commerciale presente nello scalo ferroviario, dove aveva adocchiato la vittima, seduta con lo zainetto riposto accanto.

Uno dei due si avvicinava alla donna, mentre l’altro controllava che non ci fossero Forze dell’Ordine nelle vicinanze, poi con particolare abilità e destrezza, è riuscito a sottrarle lo zaino e ad allontanarsi.

Il palo, non si era accorto della presenza degli agenti che avevano assistito a tutta la scena. Intervenuti, i poliziotti hanno arrestato la coppia e recuperato la refurtiva che veniva restituita alla legittima proprietaria.

Nella stessa serata e sempre a Roma Termini, nell’antistante Piazza Cinquecento, un cittadino nigeriano rimuoveva e gettava in terra le strutture di un cantiere edile presente in loco, creando spavento e pericolo tra le persone presenti.

Gli agenti della Polfer, intervenuti, sono stati fisicamente aggrediti dall’uomo. Bloccato, con non poca fatica, è stato tratto in arresto dai poliziotti.

Durante la colluttazione un agente è rimasto ferito lievemente, con contusioni guaribili in 5 giorni.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Emanuele Bompadre 13100 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.