Spaghettongola 2019, torna la festa degli spaghetti a Fiumicino

Spaghettongola 2018, parte domani la festa degli spaghetti alle vongole lupino



Poco meno di un mese alla festa più mangereccia dell’estate laziale. Dal 2 all’11 agosto a Fiumicino torna ‘Spaghettongola’ la festa che celebra un capolavoro della cucina laziale: gli spaghetti alle vongole lupino.

Due menù: classico e deluxe.

Ma il protagonista rimane lui, il pescato locale: cozze, vongole, antipasti di mare e gli spaghetti. Il tutto accompagnato da eventi musicali e di intrattenimento imperdibili, birre artigianali, stand e divertimento per i più piccoli.

La location è quella di sempre Parco Tommaso Forti (via Lorenzo Bezzi, Isola Sacra). Organizzazione idem: associazione ‘il Faro all’Orizzonte’. Apertura cucina alle 19.45. La domenica invece anche a pranzo.

Ormai entriamo nell’undicesimo anno di ‘Spaghettongola

“Ormai entriamo nell’undicesimo anno di ‘Spaghettongola’ – spiega il presidente dell’associazione, Stefano Conforzi -. Siamo una macchina abbastanza rodata ma come ogni volta ci sarà qualche sorpresa a impreziosire l’edizione. L’obiettivo però rimane sempre lo stesso, valorizzare il pescato locale e la nostra flotta di pescherecci e fare beneficenza. Infatti parte del ricavato sarà devoluto a delle associazioni che si occupano proprio delle persone più in difficoltà”.

L’anno scorso fu un successo senza precedenti: quindicimila pasti in nove giorni. Cinquanta quintali di cozze e vongole andati a ruba e trentacinque mila persone totali a visitare la festa.

“Contiamo per l’undicesimo anno di fila di battere il record. Invitiamo quindi tutti a venirci a trovare” l’auspicio di Stefano Conforzi.

 
Il Tabloid Network
Gruppo Pubblico · 158 membri
Iscriviti al gruppo
In questo gruppo potrai leggere gli articoli dei vari web magazine del network Il Tabloid.
 
Avatar
Informazioni su Emanuele Bompadre 12053 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.