Di Maio: “Remiamo tutti nella stessa direzione”

Luigi Di Maio, vicepremier e ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, durante la trasmissione televisiva "Quarta Repubblica" in onda su Rete 4, Roma, 01 ottobre 2018. ANSA/RICCARDO ANTIMIANI



Così Luigi Di Maio sulla sua pagina Facebook:

Oggi la Bundesbank ha tagliato le stime di crescita della Germania portandole allo 0,6% nel 2019, rispetto all’1,6% precedentemente indicato e all’1,2% nel 2020 (sempre 1,6% in precedenza).
Non si capisce perché se in Germania vengono tagliate le stime di crescita è colpa del rallentamento globale e del calo dell’export tedesco, mentre se da noi le stime vengono riviste è per colpa del governo in carica.
È curioso questo utilizzo di due pesi e due misure per paesi che operano all’interno delle stesse regole di governance economica.
Ed è curioso che a strumentalizzarlo siano anche i giornali, la stampa, le tv italiane.
Siamo gli unici a darci sempre la zappa sui piedi. Sembra che non vediamo l’ora di farci male da soli. E ogni volta prendiamo due schiaffi: da fuori i confini, da chi non vede l’ora di puntare il dito contro gli italiani e da dentro, da chi non vede l’ora di puntare il dito contro il governo.
La verità è che l’Italia non solo regge ed è forte, ma anche che i provvedimenti adottati da un anno a questa parte e i prossimi che adotteremo spingeranno di nuovo la crescita del Paese.
La formula è meno tasse, più consumi, più economia reale, meno fantasmi. Pensiamo alle cose concrete e remiamo tutti nella stessa direzione!

 

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 22306 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.