Fiumicino, cani in spiaggia: cani padroni o padroni cani?



Cani in spiaggia si, cani in spiaggia no, i cani portano le malattie, i cani sono i migliori amici dell’uomo. Che ne vogliamo ci sarà sempre una diatriba su chi ama gli animali trattandoli come parte integrante della famiglia, chi ama gli animali ma devono fare gli animali e chi li odia a prescindere. Da ieri invece è partita la polemica dopo che il comune di Fiumicino ha emanato un’ordinanza che da libero accesso ai cani in spiaggia per la stagione 2019.

Cani in spiaggia, la diatriba sui gruppi Facebook

Ovviamente per poter accedere in spiaggia con il cane si dovrà portare l’animale al guinzaglio e con apposita museruola. La discussione che sta spopolando sul web in special modo nei gruppi Facebook dedicati a Fiumicino è proprio su chi li vuole e chi non li vuole.

Difficile dare un giudizio, la cosa che si può fare è mettersi nei panni dell’altro. Può capitare che il cane è l’unico componente della famiglia cosa facciamo se vogliamo andare in spiaggia lo lasciamo un giorno intero da solo o sotto il sole in macchina o “parcheggiato” in  una pensione per animali? Dall’altra parte se abbiamo paura dei cani (c’è chi ha una vera e propria fobia) cosa facciamo ci priviamo del mare e della spiaggia o cerchiamo lido per lido finché non ne troviamo una senza cani? Difficilissimo prendere una posizione e come al solito dovrebbe prevalere il buon senso ma mai come in questo periodo il buon senso pare essersi trasferito altrove.

Il cane è civile, è il padrone che non lo è!

In realtà ci sarebbe da capire quanto sia civile il padrone (e non il cane), vedendo quello che si trova sui marciapiedi si corre il rischio di avere tratti di spiaggia pieni di escrementi, in questo caso come la mettiamo con l’igiene? E nel caso che il padrone non curi adeguatamente il proprio animale non ci potrebbe essere il rischio di portare in spiaggia zecche e pulci? Chi farà questo controllo il bagnino? E se il cane fa un bisogno e il padrone non la raccoglie che succede scatta la rissa?

Alla fine di tutto il problema come sempre non è del cane ma del padrone che spesso non si occupa dell’animale come dovrebbe e spesso non segue la legge anzi la infrange andando anche contro il buon senso. Noi siamo amanti dei cani, li adoriamo, ma il rischio di trovarsi di fronte il solito “menefreghista” e di finire a litigare è molto alto a questo punto la domanda è una sola: siamo davvero pronti per i cani in spiaggia?

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.