Di Maio: “Ue fa terrorismo sui mercati”

Il ministro del Lavoro dello Sviluppo economico e vicepremier Luigi Di Maio durante la conferenza stampa sulla questione dell'Ilva di Taranto, Roma, 23 agosto 2018. ANSA/ANGELO CARCONI



Così Luigi Di Maio sul DEF:

Non c’è nessuna ragione di emergenza per cui debba rientrare il ministro dell’Economia. Non c’è nessuna motivazione che possa mettere in discussione il 2,4%. Il governo è compatto, poi c’è qualche istituzione che gioca a fare terrorismo sui mercati.

Stamattina a qualcuno non andava bene che non si fosse impegnato lo spread e Moscovici, uno che non è italiano, si è svegliato e ha pensato bene di fare dichiarazioni sul Def per creare tensione sui mercati.

Per fortuna le borse stanno per chiudere e domani continueremo a spiegare che il 2,4% non è molto diverso da quello che hanno fatto gli altri.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 22630 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.