Pasqua, turismo in ripresa nelle aree terremotate (+10%)



Le nuove scosse colpiscono alla vigilia della festività di Pasqua le zone del terremoto dove molte aziende agrituristiche hanno riaperto, nonostante le difficoltà, con una stima di aumento del 10% delle presenze turistiche rispetto allo scorso anno. E’ quanto stima la Coldiretti in riferimento alla scossa di magnitudo 3.0 che e’ stata registrata dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia nelle Marche alle 5:33 con epicentro a 2 chilometri da Pieve Torina, in provincia di Macerata, ad una profondita’ di 9 km.  L’arrivo di turisti è in ripresa dopo il crollo registrato nell’area del cratere tradizionalmente vocate per vacanze, picnic e gite fuori porta in campagna, tipiche della primavera e della Pasqua, grazie – sottolinea la Coldiretti – alla bellezza dei paesaggi e alla qualità dell’offerta gastronomica. Nei 131 comuni del cratere colpito dai terremoti del 24 agosto e del 26 e 30 Ottobre secondo le elaborazioni Coldiretti su dati Istat, operano 444 agriturismi dei quali 42 in Abruzzo, 40 nel Lazio, 247 nelle Marche e 115 in Umbria. Per sostenere il turismo nelle regioni colpite dal sisma è in atto un impegno di www.campagnamica.it per incentivare le presenze negli agriturismi e l’acquisto dei prodotti delle aziende agricole locali con #SalvaUnPastore della Coldiretti per aiutare con il consumo di carne di agnello i pastori delle regioni terremotate dove c’è una significativa presenza di allevamenti che è importante aiutare per la ripresa economica ed occupazionale.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 19278 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.