Il Carnevale di Putignano: la Rio de Janeiro “ Made in Puglia “



Il Carnevale di Putignano non rappresenta, per chi ama viaggiare,  la solita gita  da consumare con gli amici  per passare un week end divertente, ma va vissuto come  un’esperienza nuova,  un’immersione nel mare della letizia per ubriacarsi di emozioni gioiose. Volendo limitare il  racconto partendo  dalle antichissime origini che lo annoverano come  il carnevale più antico d’Europa, con annesse tutte le storie che ne fanno da contorno, si correrebbe  il rischio di cadere nel banale e  di dare un’ immagine superficiale di un fenomeno che per capirlo va letto molto più in profondità. Certo che provare a raccontare il carnevale da parte di chi, come il sottoscritto, è privo di  natali putignanesi  potrebbe sembrare un enorme  atto di presunzione ma  non è questo l’intento, semmai rappresenta il tentativo di descrivere le sensazioni di chi ha avuto la fortuna di assistere  dall’esterno e ne è rimasto favorevolmente colpito, anzi, innamorato.  La prima e più immediata   osservazione che viene da fare   è che  il popolo di Putignano convive in perfetta simbiosi con questa ricorrenza: lo spirito del carnevale, fatto di gioia, allegria e tanta  goliardia  scorre nelle vene di questo popolo che, in attesa della celebrazione di rito,  continua a viverlo giorno per giorno :  le feste , che siano religiose o pagane , le sagre, le occasioni  di convivialità si susseguono senza soluzione di continuità per tutto l’anno accompagnate  da tutto ciò che una terra ricca e generosa offre da secoli: dall’olio, ai latticini ( che dire della burrata?),le orecchiette con le cime,  le fave al forno, le cartellate al vincotto  (dolci di Natale) , per proseguire durante  l’estate con le ciliegie e tanto tanto   altro,  sono opportunità che vengono vissute dai locali come  occasioni  per stare insieme, fare comunità. La sera a Putignano vige ancora la splendida abitudine , ormai desueta nelle grandi città, prima di rientrare a casa ed archiviare  le fatiche lavorative, di ritrovarsi  per strada , chiacchierare  , ridere e sfottersi amabilmente sgranocchiando, in compagnia  di amici o semplici conoscenti,  un panzerotto appena sfornato oppure una focaccia con le cipolle che , come il suono di una sirena , diffonde il suo profumo  per le strade facendo da irresistibile richiamo . E cosa dire della passione per il ballo? Mai vista una comunità così presa dalla voglia di danzare: non crediate che tutta quella moltitudine di gente , di ogni  ceto ed età, che  vedete ballare vestita di mille colori, precedendo i carri , rappresenti  un episodio  legato solo alle sfilate del carnevale , nulla di più sbagliato: i putignanesi  hanno il ballo nel sangue , è un modo con cui amano rappresentare  la loro gioia di vivere, lo praticano sempre, in continuazione: nei locali, ad ogni festa, nelle scuole di danza  ( tante in proporzione alla densità abitativa) e con l’ arrivo della  bella stagione, affollando le piazze ed ogni spazio che il paese riesce ad offrire, roba da non credere! Ecco perché la sfilata dei carri di Putignano è così bella ed imperdibile , perché i maestri cartapestai,  nell’ideare e costruire i carri allegorici , ci mettono l’anima per un anno intero al punto da renderli così belli da rasentare la perfezione, perché la sfilata coinvolge  un intero paese che scende in piazza, è la sublimazione di un popolo  allegro ed  affettuoso, che al turista dà subito del tu, non per eccesso di confidenza, ma per ospitalità,  per trattarlo  come  un membro della propria  comunità a cui va offerto il meglio e il  carnevale rappresenta  l’occasione giusta   per  coinvolgerlo  in questa esplosione di gioiosità  e tutti, alla fine, finiscono per farsi contagiare, ubriacandosi di tanta allegria. Per questi motivi che, il prossimo carnevale, vale la pena trascorrerlo a Putignano, io ci sarò.

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.