Roma, guerra agli abusivi, la Polizia Locale scova depositi di merce in via Sannio



La lotta che la Polizia di Roma Capitale porta avanti giornalmente nei confronti del commercio illegale e della concorrenza sleale ha oggi segnato un passo avanti, grazie alla scoperta di alcuni magazzini di merce illegale pronta per rifornire i venditori.

Numerosi agenti provenienti dal gruppo Appio diretti dal dott. Lorenzo Botta, assieme a personale della Polizia di Stato diretti dal dott. Massimo Improta, sono tornati stamane per l’ennesima volta al mercato di Via Sannio con il preciso intento, oltre che contrasto dei venditori, di verificare il contenuto di alcuni armadi blindati siti all’interno del mercato.

Agenti donne da tempo si fingevano clienti ma in realtà scrutavano, registravano foto e immagini, analizzando i movimenti dei venditori e delle merci.
Stamattina l’operazione alle 9:30: gli agenti sono dapprima intervenuti contro i venditori, poi sono entrati nel mercato ed hanno aperto gli armadi, trovando la conferma dei sospetti.

Rinvenuti migliaia di articoli, molti dei quali contraffatti, con abbigliamento, bigiotteria, scarpe, tutto di note marche -Napapijri, K-Way, Ralph Lauren, Freddy Perry, Moncler, Woolrich, North Sails, Blauer, Colmar, Stone Island, nonché 300 etichette pronte delle stesse firme: il tutto è stato ovviamente sequestrato.

Il bilancio alla fine delle operazioni è di 40 persone controllate ed identificate, alcune con precedenti di Polizia; 7 invece le persone sanzionate ai sensi del codice della strada ed 1 sequestro amministrativo di un veicolo.

Le indagini, che porteranno sicuramente ad altri risultati, sono ancora in corso.

Avatar
Informazioni su Emanuele Bompadre 11902 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.