Raggi: “Questa settimana abbiamo deciso di investire 400mila euro per realizzare nuove corsie preferenziali e bike-lane”

Muoversi in sicurezza in bicicletta per la città di Roma. E’ uno degli obiettivi e degli impegni che avevamo preso e che, passo dopo passo, stiamo realizzando. Questa settimana abbiamo deciso di investire 400mila euro per realizzare nuove corsie preferenziali e bike-lane.




Grazie al nostro impegno a breve sarà finalmente possibile l’attraversamento ciclabile del tunnel di via di Santa Bibiana nel quartiere di San Lorenzo. Sempre in questo quadro, partono i lavori di completamento della pista ciclabile Monte Ciocci-Monte Mario: entro maggio saranno ripristinati pavimentazione, impianto irrigazione e arredi, vandalizzati dopo l’inaugurazione del 2014. E finalmente, a sei mesi dal crollo del muraglione sulla ciclabile Tevere all’altezza del Ponte Sublicio, si apre il cantiere per il ripristino dell’argine. Determinante il pressing esercitato dal Campidoglio sulla Regione Lazio.

Ci eravamo impegnati per la realizzazione di nuove corsie preferenziali: nei mesi scorsi abbiamo inaugurato la corsia in via Emanuele Filiberto nel quartiere San Giovanni; finalmente, sarà anche protetta. E lo stesso avverrà per la corsia preferenziale in via Principe Eugenio. E, presto, realizzeremo nuove corsie preferenziali: in via delle Terme di Diocleziano; in piazza della Rovere; in via Cristoforo Colombo. Stiamo ridando vita a progetti abbandonati nei cassetti del dipartimento da quasi un decennio, addirittura i fondi erano già stanziati ma mai utilizzati.

La rinascita della città parte anche dalla tutela del lavoro e dal progetto di sviluppo che si ha per il futuro. Roma non può abdicare al ruolo di Capitale d’Italia. Ci stiamo impegnando per tutelare i lavoratori di Sky Italia e le loro famiglie che rischiano di rimanere a casa, dopo che la multinazionale dell’informazione ha reso operativa in queste settimane la decisione presa anni fa di ridimensionare la propria sede romana. Abbiamo ricevuto in Campidoglio una delegazione di lavoratori. Abbiamo lanciato una sfida a tutte le istituzioni: il lavoro va tutelato e va aperto un dibattito sul ruolo strategico di Roma e sul rapporto tra grandi aziende e sviluppo del Paese.

E tutela del lavoro significa anche garantire che chi lo svolge seguendo la legge non sia penalizzato rispetto a chi non rispetta le regole. La lotta all’abusivismo commerciale è una delle nostre priorità. Proseguono le attività di controllo sul territorio. Va cambiata la percezione di impunità. Vi segnalo un episodio e ringrazio la nostra Polizia Locale per il lavoro che sta svolgendo. I vigili urbani hanno scoperto un magazzino che riforniva venditori abusivi di oggetti e capi di abbigliamento contraffatti, poi rivenduti illegalmente a Roma. Dopo un periodo di osservazione sono intervenuti e hanno sorpreso tre persone che gestivano il magazzino illegale. Il locale è stato posto sotto sequestro così come la merce.

Ma non ci limitiamo alla repressione del fenomeno: siamo scesi in campo anche per contrastare la contraffazione. Abbiamo lanciato la campagna di sensibilizzazione “Autenticittà” con le istituzioni europee e le imprese per contrastare l’industria del falso.

In tema di decoro della città prosegue il piano #StradePulite con nuovi interventi in calendario a febbraio e marzo: alcune tra le arterie principali della città saranno spazzate e pulite a fondo. Completata la manutenzione su tratti di via della Magliana e viale Marconi, da domani al 17 febbraio sarà la volta di via Portuense, da via Quirino Maiorana a viale Colli Portuensi. E dalla prossima settimana riprende anche il nuovo ciclo AMA di spazzamento meccanizzato “protetto” con divieti di sosta temporanei nelle grandi arterie stradali della Capitale.

Ma una delle notizie che penso possa far maggiore piacere a tutti i romani è che finalmente abbiamo recuperato le vecchie spazzatrici elettriche acquistate anni fa per pulire le strade della città e rimaste inutilizzate in un deposito. Le prime cinque sono attive e al lavoro da qualche giorno. Presto altre sei termineranno la revisione e rientreranno nella disponibilità del personale dell’Ama. Altro che immobilismo. Questo significa far ripartire la città e tagliare gli sprechi del passato.

Questa settimana abbiamo celebrato anche il Giorno del Ricordo in memoria di tutte le vittime delle Foibe Istriane e dell’Esodo Giuliano-Dalmata. Una serie di iniziative, che hanno preso il via martedì scorso alla Casa del Ricordo, ci hanno accompagnato nella riflessione e nella testimonianza. Venerdì, in Campidoglio, ci siamo riuniti con tanti studenti per ascoltare le parole di Fiorella Vatta da Pola. All’evento hanno preso parte la Società Dalmata di Storia Patria; l’Associazione per la Cultura Fiumana Istriana e Dalmata nel Lazio; l’Associazione Nazionale Dalmata; l’Associazione Triestini e Goriziani in Roma. Durante la celebrazione ho voluto testimoniare il nostro particolare affetto agli esuli che vivono nella città di Roma, e ricordare che a noi tutti è affidato il compito di rendere viva la memoria di quei giorni e di tradurla in speranza. Sempre nella Sala della Protomoteca ho potuto ammirare la mostra “Magazzino 18” del giornalista Jan Bernas: 18 fotografie che raccontano gli innumerevoli oggetti d’uso quotidiano custoditi nel Magazzino 18 del Porto Vecchio di Trieste. Oggi avrà inoltre luogo la IV edizione della “Corsa del Ricordo”, la gara non competitiva di 10 km per le vie del quartiere Giuliano-Dalmata.

In questi giorni ci siamo molto concentrati sulla revisione finale del progetto per la realizzazione dello stadio della A.S. Roma a Tor di Valle. Sulla base di un percorso di confronto avviato nelle ultime settimane per verificare gli atti necessari alla conclusione della procedura entro il 3 marzo, abbiamo attivato dei tavoli tecnici con i proponenti. Obiettivo: lavorare con determinazione alla fattibilità del progetto nel rispetto delle regole.

In ambito culturale abbiamo potuto vedere come l’arte sia un motore vitale per la nostra città. A dimostrarlo il grande numero di visitatori registrato lo scorso fine settimana: 26mila cittadini che tra sabato 4 e domenica 5 febbraio hanno goduto delle bellezze archeologiche e artistiche di Roma visitando i musei civici e la grande area archeologica dei Fori tornata unita.

Arte protagonista anche questo weekend: ieri sono proseguite le aperture serali straordinarie dei Musei Capitolini. Sono stati oltre 1800 i cittadini che hanno visitato dalle 20 alle 24 le mostre e le collezioni permanenti e partecipato alle attività con il biglietto simbolico di un euro. Una serata speciale in collaborazione con la Casa del Jazz, dove sono stati proposti tre originali duetti – Aldo Bassi / Alessandro Bravo Duo; Renda & Venza Jazz Duo e Marla Green – in un’affascinante alternanza di assoli, sfide e improvvisazioni che hanno animato l’evento “Museo in Jazz”.

Inoltre, fino a domenica 26 marzo, continuano anche gli appuntamenti di animazione del weekend nei piccoli musei a ingresso gratuito negli orari di apertura ordinaria. Per saperne di più consultate il programma sul portale di Roma Capitale.

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 8862 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.