8 dicembre 2016

Ciampino, nuove rampe d’accesso per una stazione più accessibile

 

  • inaugurate oggi alle 18.00 dal Sindaco Giovanni Terzulli, dall’Assessore alle Infrastrutture  Marco Pazienza, da Simone Lupi, consigliere regionale presidente commissione bilancio e da due dirigenti di Rete Ferroviaria Italiana
  • opera cofinanziata dal comune di Ciampino e dalla Regione Lazio investimento economico di 550mila euro
  • per Ciampino, inserita nel progetto “500 stazioni”, RFI ha destinato un finanziamento di 6 milioni di euro

La stazione di Ciampino diventa sempre più accessibile e meglio collegata con la città.

Attive da oggi due nuove rampe, utilizzabili anche dalle persone a ridotta mobilità e con disabilità che consentiranno un più facile accesso alla stazione creando nel contempo un nuovo collegamento pedonale tra i due quartieri Ciampino Centro e Folgarella.

Al taglio del nastro, alle 18.00, saranno presenti Giovanni Terzulli, Sindaco di Ciampino, Marco Pazienza, Assessore alle Infrastrutture,  Simone Lupi, consigliere regionale Presidente commissione bilancio e i dirigenti di Rete Ferroviaria Italiane Massimo Iorani, Direttore Asset Management e Controllo di gestione  e Vito Episcopo, Direttore Territoriale Produzione Roma.

Le due nuove rampe sono state realizzate con un cofinanziamento comunale e regionale di 550mila euro. L’ intervento è inserito nel più ampio progetto di ristrutturazione e riqualificazione della stazione di Ciampino a cui Rete Ferroviaria Italiana ha destinato un finanziamento complessivo di 6 milioni di euro.

La stazione Ciampino è inserita nel progetto nazionale “500 Stazioni” che RFI ha elaborato per gli scali italiani utilizzati da quasi l’80% dei viaggiatori del trasporto pubblico locale.

Il progetto prevede di trasformare e adeguare le stazioni, per renderle più funzionali ai servizi chiesti dai clienti; caratterizzarle con uno standard architettonico unico (brand), definito e sempre facilmente individuabile; e migliorarne l’accessibilità anche alle persone a ridotta mobilità e disabilità.

RFI ha avviato i primi lavori, con l’obiettivo di migliorare l’accesso e l’uscita dai treni, con l’innalzamento dei marciapiedi a 55 cm dal piano binari; potenziare l’informazione al pubblico sonora e visiva; abbattere le barriere architettoniche; curare gli spazi della stazione.

Inoltre, la stazione di Ciampino rientra anche nel “Progetto di risparmio energetico e mantenimento degli standard illuminotecnici”, ovvero l’introduzione massiva negli scali ferroviari della tecnologia LED per l’illuminazione, con evidenti benefici sia in termini di attenzione all’ambiente sia di migliori performance anche per la sicurezza (security) dei clienti.

Ed è in questo contesto che i lavori comprenderanno anche la sistemazione di piazza Rizzo e piazza Kennedy, con la realizzazione delle pensiline, simili stilisticamente al nuovo modello adottato per i marciapiedi di stazione, nuovi servizi igienici di stazione e l’apertura di ulteriori due varchi di accesso ai lati del fabbricato stazione.

Già ultimato l’upgrading del marciapiede fra i binari 6 e 7 ed è in corso lo stesso intervento sul marciapiede a servizio dei binari 4 e 5. Successivamente all’ attivazione dei nuovi apparati di stazione sarà realizzato anche l’upgrading delle banchine a servizio dei binari 1, 2 e 3.

Gli interventi articolati per fasi, sono fatti in orari notturni per limitare le interferenze con la circolazione ferroviaria delle linee Roma/Cassino, Roma/Frascati, Roma/Albano e Roma/Velletri.

About Emanuele Bompadre 8266 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.