9 dicembre 2016

Roma, badante “ripulisce” i suoi datori di lavoro, arrestata in flagrante

 

Ha scelto male le sue vittime B.G., ucraina di 31 anni, arrestata ieri dalla Polizia di Stato , dopo aver svaligiato l’abitazione delle persone per cui lavorava come badante.

La ragazza, dopo pochi giorni di lavoro presso una famiglia abitante nella periferia nord della capitale, adducendo una scusa, ha chiesto di essere “liquidata” perché intendeva lasciare il lavoro.

Ad occuparsi della questione economica un familiare, poliziotto con più di 20 anni di servizio che, accortosi del notevole bagaglio della donna, si insospettisce. Il nervosismo della ragazza fa tramutare il sospetto dell’agente in certezza; a quel punto, “vestiti i panni” del poliziotto, esegue una perquisizione scoprendo che B.G., non solo aveva rubato oro, argento ed orologi ma aveva fatto razzia anche di abbigliamento e accessori dei suoi familiari.

A quel punto il poliziotto, insieme ai colleghi del commissariato Flaminio, diretto dalla dottoressa Pamela De Giorgi, ha proceduto all’arresto dell’ucraina che si presenterà di fronte al Giudice del Tribunale di Tivoli lunedì mattina.

About Emanuele Bompadre 8279 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.