Inizio positivo per i piloti del Ducati Team ad Assen

E’ iniziato in modo positivo il weekend di Assen per i piloti del Ducati Team. Dopo le prime due sessioni di prove in programma oggi sul tracciato olandese Andrea Iannone ha infatti ottenuto il miglior tempo in 1’33”591 mentre il suo compagno di squadra Andrea Dovizioso si è classificato al sesto posto con il crono di 1’34”011.
Tutti i piloti della MotoGP hanno migliorato i loro tempi durante le FP2 del pomeriggio, ma i due piloti ufficiali Ducati avevano dimostrato la loro competitività già durante le prime prove del mattino, concluse con Iannone al primo posto e Dovizioso secondo.
Andrea Iannone (Ducati Team #29) – 1’33”591 (1°)
“Il risultato di oggi è molto positivo, anche se non sono del tutto soddisfatto. E’ vero che siamo molto veloci, ma non riesco a guidare come vorrei perché, quando arrivo nei cambi di direzione, la moto fatica a seguire la linea della curva e questo mi sta penalizzando tanto. Devo lavorare con i ragazzi del team per cercare di migliorare la mia moto sia per avere maggiore agilità nei cambi di direzione che per ottenere una migliore percorrenza in curva. Se riusciremo a sistemare questi aspetti potremo essere molto competitivi e fare una bella gara domenica, anche se dovrò partire in ultima fila”.
Andrea Dovizioso (Ducati Team # 04) – 1’34’’011 (6°)
“Sono contento del miglioramento che siamo riusciti ad ottenere nel pomeriggio, perché stamattina avevamo tanto chattering e lavorando con la squadra siamo riusciti a limitarlo molto. Adesso mi sono avvicinato ai primi come passo, ma dobbiamo ancora migliorare perché non riesco ad essere fluido come vorrei, in funzione gara. Tutto sommato sono soddisfatto di oggi, anche se alla fine con la gomma soft non ho fatto un bel giro. Sicuramente possiamo essere ancora più veloci, ma è necessario fare un altro step domani mattina.”

I video del giorno

Alfredo Di Costanzo
Informazioni su Alfredo Di Costanzo 9676 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.