10 dicembre 2016

Porta Maggiore – Tentano la rapina ad una tabaccheria, fermata una banda di quattro persone

L’episodio è accaduto mercoledì sera. Scesi repentinamente da una macchina con pistola ed coltello, due uomini hanno tentato di aprire con violenza la portiera di un’autovettura con al volante una donna, titolare di una tabaccheria, con l’intento di rapinarla; l’immediato intervento degli agenti del Commissariato Porta Maggiore ha impedito che il reato si consumasse.

Da tempo gli investigatori – diretti dal dr. Giovanni Di Sabato – erano sulle tracce dei malviventi e aspettavano un loro passo falso per poterli arrestare; indagini partite a seguito da alcune rapine messe a segno nella zona da quattro persone solite agire con coltelli e pistole.

I poliziotti sono partiti da un comune elemento in tutti gli eventi delittuosi: ovvero l’automobile utilizzata come mezzo di fuga.

Nei primi giorni di marzo, durante un controllo, è stata fermata un’autovettura corrispondente a quella descritta nelle rapine; alla guida c’era M.F, un 32enne pakistano già noto alle Forze di Polizia.

Da quel momento è iniziata un’attività di pedinamento e osservazione che ha permesso agli investigatori di ricostruire i suoi spostamenti. Proprio mercoledì sera durante uno di questi servizi investigativi, i poliziotti si sono resi conto di quanto stava per accadere; immediatamente intervenuti sono riusciti a bloccare uno di loro – D.J., tunisino di 50 anni – mentre i tre complici, uno a piedi e due in macchina, sono riusciti a fuggire.

Fuga durata ben poco perché nel corso della stessa serata gli agenti Polizia li hanno individuati e arrestati tutti; P.I, 21enne romano e M.F, 32enne di origine pakistana sono stati rintracciati nelle loro abitazioni, mentre il quarto complice, H.A 24enne, è stato individuato ieri mattina all’interno di un campo nomadi.

Tutti e quattro gli arrestati dovranno rispondere di tentata rapina in concorso.

About Emanuele Bompadre 8294 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.