8 dicembre 2016

Per la quinta volta, il Team Peugeot Total monopolizza le prime due posizioni di una tappa

La terza doppietta, ottenuta alla fine dei 546 km della speciale più lunga di questa Dakar 2016, vede al comando la coppia Peterhansel/Cottret davanti a Sainz/Cruz

  •  I piloti PEUGEOT hanno ingaggiato una battaglia feroce: Stéphane Peterhansel, Sébastien Loeb e Carlos Sainz si sono avvicendati al comando della gara con scarti ridottissimi.
  • Grazie a questa seconda vittoria di tappa, l’equipaggio Peterhansel/Cottret conquista la leadership della classifica generale in cui tre PEUGEOT 2008 DKR occupano le prime tre posizioni. Il divario dai concorrenti aumenta, il quarto è a più di 15 minuti.
  • L’equipaggio Loeb/Elena ha avuto qualche problema: una doppia foratura e l’acceleratore bloccato. Ha finito con 8 minuti di ritardo ed è ora al secondo posto nella classifica generale.
  • Dopo i problemi di ieri, la coppia Despres/Castera oggi ha potuto continuare la gara. Partita sedicesima, ha fatto una bella rimonta nonostante una ruota rotta all’inizio della speciale, il che gli ha permesso di far segnare l’11° tempo.

Stéphane Peterhansel (PEUGEOT 2008 DKR n°302), vincitore « E’ stata una lunga speciale ed è sempre difficile rimanere concentrati così a lungo. Ma è andata bene, non abbiamo avuto problemi di navigazione, e nemmeno forature, quindi va tutto bene. Era una pista ben tracciata, non abbiamo incontrato dei veri tratti in fuori pista. La vettura è ancora molto giovane e non siamo al riparo dai problemi tecnici. Sono accaduti a Cyril Despres ieri e possono anche succedere a uno qualunque dei tre leader ».

Carlos Sainz (PEUGEOT 2008 DKR n°303), 2° « E’ stata una bella speciale. La vettura ha funzionato bene, senza problemi. Abbiamo guidato per 200 chilometri nella polvere sollevata dalla vettura di Sébastien. E’ stato lungo e difficile, ma il resto è andato bene. Fortunatamente non faceva troppo caldo. Certo, c’erano gli effetti dell’altitudine, ma personalmente non ho avuto problemi ».

Sébastien Loeb (PEUGEOT 2008 DKR n°314), 4° « Abbiamo forato una gomma al chilometro 100, e poi il nostro acceleratore è rimasto bloccato a fondo. Abbiamo dovuto rallentare lavorando con l’interruttore di potenza Poi ho urtato contro una pietra e siamo stati costretti a cambiare una ruota. E’ stato molto complicato ma è così. Le tre Peugeot sono sempre ai primi posti della classifica generale. La squadra domina. Complessivamente, fino a oggi, in cui abbiamo perso molto, era andato tutto abbastanza bene. Ora i distacchi sono azzerati e dobbiamo ricominciare tutto da capo. Ma il feeling è buono e la vettura funziona bene. Non ci sono problemi particolari ».

Cyril Despres (PEUGEOT 2008 DKR n°303), 11° « Mentre costeggiavamo il lago di Uyuni, a 3700 m di altitudine, abbiamo urtato un canale di scolo al chilometro 45, che ci ha incrinato un cerchio. Non ce ne siamo accorti subito. Abbiamo visto che perdevamo pressione e dunque abbiamo cambiato la ruota. Dopo è andato tutto bene e domani potremo fare una buona partenza ».

Classifica provvisoria della Tappa 6 (Uyuni-Uyuni)

1. Stéphane Peterhansel (FRA)/Jean-Paul Cottret (FRA), PEUGEOT 2008 DKR, 5h01min07s

2. Carlos Sainz (ESP)/Lucas Cruz (ESP), PEUGEOT 2008 DKR, + 0min17s

3. Yazeed Alrajhi (SAU)/Timo Gottschalk (DEU), Toyota, + 7min19s

4. Sébastien Loeb (FRA)/Daniel Elena (MC), PEUGEOT 2008 DKR, 8min15s

5. Nasser Al-Attiyah (QAT)/Matthieu Baumel (FRA), Mini, + 8min51s

11. Cyril Despres (FRA)/David Castera (FRA), PEUGEOT 2008 DKR, + 16min45s

Classifica generale provvisoria dopo la Tappa 6

1. Stéphane Peterhansel (FRA)/Jean-Paul Cottret (FRA), PEUGEOT 2008 DKR, + 18h26min20s

2. Sébastien Loeb (FRA)/Daniel Elena (MC), PEUGEOT 2008 DKR, +0min27s

3. Carlos Sainz (ESP)/Lucas Cruz (ESP), PEUGEOT 2008 DKR, + 5min55s

4. Nasser Al-Attiyah (QAT)/Matthieu Baumel (FRA), Mini, + 15min19s

5. Giniel De Villiers (ZAF)/Dirk Von Zitzewitz (DEU), Toyota, +29min21

17. Cyril Despres (FRA)/David Castera (FRA), PEUGEOT 2008 DKR, + 1h40min47s

About Emanuele Bompadre 8279 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.