8 dicembre 2016

CIR – Alessandra Brena al rally “Due Valli”

Dopo essersi imposta anche nel Rally Italia Talent 2015, per Alessandra Brena è giunto il momento di ritirare il premio. Questo fine settimana la 19enne di Brasaporto firmerà il suo debutto assoluto nel mondo dei rally su strada prendendo parte alla 33esima edizione del “Due Valli” di Verona, in programma dall’8 all’11 ottobre in città e sulle colline della provincia valido per il Campionato Italiano CIR. Per la nuova sfida Alessandra sarà al volante della Peugeot 208 R2 da 185 cv, dotata di trazione anteriore e cambio sequenziale dividendo l’abitacolo con Lara Giusti, vincitrice della classifica dedicata ai navigatori.

Un programma intenso che inizierà lunedì con la preparazione del sedile e giovedì con la revisione del percorso, in attesa delle undici prove speciali per un complessivo di oltre 150 km di gara e 483 km di trasferimento.

Cresciuta nei kartodromi, prima di passare alla pista partecipando a gare sia su monoposto che vetture GT, tra Formula Abarth, Lamborghini, Ginetta, Mini Challenge nonché vincitrice del Titolo Italiano Green Hybrid Cup 2013, il successo conquistato a giugno nel Talent permetterà alla Brena di tornate alle competizioni in un’importante palcoscenico con interessanti prospettive per il proseguo della stagione, rallentato solamente da problemi di budgets.

“Sarà l’occasione per mettermi alla prova in un palcoscenico completamente nuovo per me e importante come il CIR. Una bella sfida in cui cercherò di trarne il massimo risultato. E’ un mondo nuovo che però mi affascina enormemente” commenta Alessandra Brena appena terminata la prima parte della revisione del percorso “Il percorso è molto misto con diversi tratti guidati e passaggi stretti attraverso le abitazioni. Bisognerà tenere altissima la concentrazione. Insieme a Lara (Giusti) abbiamo studiato i vari punti di riferimento. Non vedo l’ora di iniziare”

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5982 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.