8 dicembre 2016

Si stanno perfezionando le ultime iscrizioni per la seconda prova del Campionato Italiano Formula Challenge in programma ad Osimo

Con la febbrile attività e gli ultimi preparativi da parte dello staff organizzatore, si avvicina la seconda prova del Campionato Italiano di Formula Challenge, l’unica titolata che si disputa quest’anno nel centro della penisola, in programma sabato 11 luglio. L’anello di Via dei Tigli, tra i capannoni della zona artigianale, con l’ampia area paddock a disposizione ed il vicino centro servizi, sede della direzione gara, aspettano i protagonisti che rinnoveranno lo spettacolare appuntamento serale con la specialità. L’Auximon Racing, guidato dalla dinamica Graziella Cingolani, ha predisposto tutto al meglio per poter offrire un valido appuntamento motoristico da passare piacevolmente dal tardo pomeriggio al fresco sotto il cielo stellato, ovviamente con servizio ristoro e bar a disposizione. Hanno inviato la loro iscrizione diversi protagonisti da diverse regioni d’Italia che hanno già acceso l’appuntamento a Montichiari nel bresciano. Potremo così vedere tra gli altri all’opera Ercole Giorgi ed Emanuele Giora con le Citroen Saxo, Ido Barel (Opel Astra), Maurizio Fumi e Stefano Fantesini con le Peugeot 106, Alessandro Ferrari (Renault Clio Cup), Lorenzo e Marco Pippa con le spettacolari Lancia Delta Evo, Fabio Apostoli con un prototipo junior 1500, Daniele Ravaioli con un prototipo Yamaha 1000 con il quale ha vinto lo Slalom di Osimo Stazione lo scorso anno, fino ad Emilio Giovanni Rizzi su Fiat X1/9 Dallara. Sono tutti piloti già saliti sul podio un mese fa nella gara d’esordio di Campionato e che vorranno confermarsi al vertice, ma dovranno vedersela con validi piloti marchigiani ed osimani come Gabriele Giardini (Citroen Saxo), Tonino Scocco e Mauro Capotondo su Peugeot 106, Abramo Antonicelli (Bmw M3), Fabrizio Caprioni (Renault Clio) e Giacinto Giacché (Fiat 131 Abarth). Il programma della manifestazione vedrà dalle ore 15 alle 16,30 le verifiche sportive, dalle ore 15,15 alle 17 le verifiche tecniche. Motori accesi dalle ore 18 sul percorso per le manches di qualificazione, poi dalle ore 20 scatterà la fase decisiva della gara con le finali, alle quali seguiranno le premiazioni nell’area paddock.

Alfredo Di Costanzo
About Alfredo Di Costanzo 5982 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.