Napoli: muore operaio di 63 anni in un cantiere della Metro

operaio
LAVORI CANTIERE METRO C FORI IMPERIALI COLOSSEO ROMA METROPOLITANE METROPOLITANA LINEA



Aveva 63 anni l’operaio deceduto oggi a Napoli nel cantiere della metropolitana di Capodichino. Si chiamava Antonio Russo ed era iscritto alla Cisl. “A settembre sarebbe andato in pensione”, confida alla Dire Massimo Sannino, segretario generale della Filca-Cisl di Napoli. Un operaio ricoverato in codice rosso e un altro che presenta alcune fratture. Sono critiche le condizioni di uno dei due lavoratori coinvolti nell’incidente che si è verificato oggi in un cantiere per la costruzione della metropolitana di Napoli costato la vita a un operaio di 63 anni.

A CAUSARE L’IMPATTO UN CARRELLO FUORI CONTROLLO

A quanto si apprende non ci sarebbero state esplosioni nel cantiere, come era stato ipotizzato in un primo momento, ma si sarebbe verificato un incidente in una galleria che collega Capodichino a Poggioreale. In particolare, sarebbe stato l’impatto di un carrello fuori controllo a causare la tragedia. La dinamica è comunque al vaglio dell’autorità giudiziaria. Sul posto, in viale Fulco Ruffo Di Calabria, ci sono diverse ambulanze, i mezzi dei vigili del fuoco e gli agenti dell’Ufficio prevenzione generale della polizia. L’incidente si è verificato in viale Fulco Ruffo Di Calabria. A perdere la vita un operaio che lavorava nel cantiere. I feriti sono due colleghi.

Fonte: agenzia dire

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Napoli: muore operaio di 63 anni in un cantiere della Metro

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Alfredo Di Costanzo 28219 Articoli
Motus vivendi è il suo motto. Ama tutte le declinazioni delle due ruote ed adora vivere nell'universo dei motori. Da quindici anni ha la fortuna di essere giornalista sportivo, occupandosi di tutto ciò che circonda un motore. E' per il dialogo ed il confronto tra chi, pur avendo la stessa passione, ha idee diverse.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.