Trenitalia, alle Ville Pontificie di Castel Gandolfo in treno e bus

Trenitalia



Le Ville Pontificie e la cittadina di Castel Gandolfo con il suo splendido lago sono ancora più vicine grazie al servizio combinato treno+bus di Trenitalia (Gruppo FS Italiane).

Si chiama Castel Gandolfo Link

Si chiama Castel Gandolfo Link il servizio che grazie a treno e bus collega la stazione ferroviaria di Castel Gandolfo alle Ville Pontificie, in Via Massimo D’Azeglio. Ed è questa la ragione degli insoliti colori che vestono la navetta, il giallo e il bianco della Città del Vaticano che per la prima volta sostituiscono gli iconici colori aziendali, rosso e bianco.

Il servizio, realizzato da Trenitalia in collaborazione con il vettore Schiaffini Travel, prevede sei collegamenti al giorno, dal lunedì al sabato, acquistabili in un’unica soluzione sui canali di vendita tradizionali (sito internet, App, Self Service in stazione, biglietterie, agenzie di viaggio abilitate, punti vendita Tabaccai PUNTOLIS, Mooney) selezionando semplicemente la destinazione finale “Castel Gandolfo Ville Pontificie”.

Un’opportunità di viaggio unica

“Un’opportunità di viaggio unica, quella del Castel Gandolfo Link, per spostarsi comodamente evitando traffico e attese, senza dimenticare l’attenzione alla sostenibilità” queste le parole di Silvio Damagini, Direttore trasporto regionale Lazio di Trenitalia, alla presentazione del servizio che si è tenuta oggi al Comune di Castel Gandolfo alla presenza del Sindaco Milvia Monachesi e dell’assessore ai Lavori Pubblici e Mobilità della Regione Lazio, Mauro Alessandri.

Damagini ha inoltre ricordato quanto sia aumentata la percentuale di viaggi leisure negli ultimi anni: si passa dal 20,5% del 2018 al 30,4% del 2021. “Secondo le indagini di customer – ha infine concluso –la soddisfazione dei clienti regionali nel Lazio ha raggiunto l’84,6% con una puntualità dei treni pari al 96,4%”.

“La possibilità di avere il collegamento diretto tra la stazione del treno e Castel Gandolfo, grazie alla partenza del bus Castel Gandolfo Link è un’opportunità grande per la fruizione, promozione e valorizzazione di tutto il nostro territorio” ha commentato la Sindaca Milvia Monachesi congratulandosi con Trenitalia, Regione Lazio e Schiaffini per questo servizio di mobilità alternativa che permette di raggiungere la città di Castel Gandolfo viaggiando comodamente in treno e bus dimenticando il traffico.

La Sindaca ha infine ringraziato il Direttore Giacomo Tortorici del Sistema Castelli Romani e DMO e gli artigiani, ristoratori e operatori turistici locali presenti all’evento.

L’incontro di oggi è stata anche l’occasione per presentare la Guida realizzata da Giunti editore in collaborazione con Trenitalia

Un progetto editoriale nato nel 2021 dal desiderio di accompagnare il viaggiatore alla scoperta dei tanti meravigliosi luoghi del BelPaese da raggiungere in treno e che ha già visto le edizioni dedicate alla Liguria, Toscana, Sicilia, Marche, Valle d’Aosta, Trentino Alto Adige e Puglia.

Tante idee di viaggio all’insegna dell’arte, artigianato, cicloturismo, natura e storia acquistabili nelle oltre 200 librerie Giunti in Italia e sulla piattaforma e-commerce di Amazon.

Il Castel Gandolfo Link si aggiunge così alle tante soluzioni intermodali treno+ bus per viaggiare nel Lazio consultabili sul sito trenitalia.com alla pagina treni_regionali/lazio/intermodalita-lazio.


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Emanuele Bompadre 14772 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.