Roma, Craxi (Psi): “Soddisfatto per aver contribuito a risultato Gualtieri”



Bobo Craxi, capolista del Psi a sostegno di Roberto Gualtieri, è intervenuto su Cusano Italia Tv per commentare l’esito del voto a Roma.

Non posso dirmi soddisfatto per il mio risultato

“Non posso dirmi soddisfatto per il mio risultato, ma d’altra parte in 20 giorni, con pochi mezzi e con un partito esanime era difficile ottenere di più –ha affermato Craxi-. Sono però soddisfatto di aver contribuito all’approdo al ballottaggio di Gualtieri. Mi pare che sia in condizione di vincere le elezioni. I candidati competitivi erano 4, ma mentre Virginia Raggi ha messo intelligentemente in campo una coalizione, Calenda disastrosamente è andato da solo con un certo disprezzo nei confronti dei partiti e questo lo ha penalizzato fortemente. Credo che Calenda abbia speso fra i 3 e i 4 milioni di euro, non credo ci fosse un autobus o un tram senza la faccia di Calenda, noi abbiamo speso 10mila euro per la nostra campagna elettorale e questo purtroppo fa la differenza, ma la sua campagna milionaria non so a cosa sia servita visto che è arrivato quarto. Se avesse messo tutti quei soldi sulle primarie le avrebbe vinte. Calenda ha detto che non è disponibile ad apparentamenti, altra cosa è dare indicazioni, quindi potrebbe organizzare un rientro nell’area di centrosinistra. Ricordiamo che il Pd che lui ha attaccato in campagna elettorale è il partito che l’ha portato al Parlamento europeo solo un anno fa. Bisogna vedere dove Calenda ha preso i voti, in quali quartieri. Credo che per il ceto medio riflessivo, quello che compra i giornali, quella di Calenda sia stata una campagna elettorale brillante, rovinata poi da un eccessivo personalismo peronista. In Italia si è aperto uno spazio politico lasciato libero da Berlusconi, Calenda pensa di occupare quello spazio lì. Ma lui non è Berlusconi. Il problema dei partiti personali è che a un certo punto si scontrano con la logica, tu devi presentare una classe dirigente”.

Sul voto a Milano

“Sala era un collaboratore della Moratti, è un moderato di centro che infatti sta cercando una collocazione ambientalista –ha affermato Craxi-. A Milano l’amministrazione va sempre bene. A differenza di Roma, il Comune funziona molto bene, quasi tutti i sindaci sono stati riconfermati tranne la Moratti. Sala è un sindaco che va bene a tutti, a Milano il sindaco è un’istituzione che prescinde dal colore”.

Fonte: Radio Cusano Campus


Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Informazioni su Emanuele Bompadre 14097 Articoli
Emanuele è un blogger appassionato di web, cucina e tutto quello che riguarda la tecnologia. Motociclista per passione dalle sportive alle custom passando per l'enduro, l'importante è che ci siano due ruote. Possessore di una Buell XB12S è un profondo estimatore del marchio americano.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.